Santopadre / Rocca d’Arce – Spaventoso incendio distrugge ettari di vegetazione boschiva (foto) | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Venerdi 23 Aprile 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Santopadre / Rocca d’Arce – Spaventoso incendio distrugge ettari di vegetazione boschiva (foto)

 ULTIME NOTIZIE
Santopadre / Rocca d’Arce – Spaventoso incendio distrugge ettari di vegetazione boschiva (foto)
09 Settembre
09:13 2020

 

Lo spaventoso incendio che è divampato nella tarda mattinata di eri ed ha interessato i boschi confinanti del territorio di Santopadre e Rocca d’Arce non è ancora stato completamente domato.

Immediatamente intervenute due squadre di volontari della protezione civile “EC Arpinum”, i volontari della protezione civile di Santopadre e poi i Vigili del Fuoco. Le fiamme, di origine dolosa, alimentate dalle temperature elevate e dai venti, hanno distrutto una vasta area, impegnando gli operatori per tutto la giornata di ieri. Si è reso necessario anche l’intervento di un aereo canadair, che ha dovuto fare quattro gettate d’acqua per impedire all’incendio di propagarsi ulteriormente. Dopo le 18:00, in ausilio agli addetti sul posto, si sono portati i volontari della protezione civile di Colfelice, di Ceprano e di Atina.
I volontari di Arpino sono rientrati in sede qualche minuto prima della mezzanotte, dopo aver completamente domato le fiamme a Santopadre dove il piromane, per ostacolare le operazioni di spegnimento, aveva appiccato il fuoco in diversi punti. Nella giornata odierna saranno nuovamente impegnati sulle zone arse per la bonifica del territorio. Ancora attivo, invece, un fuoco nella frazione Fraioli, territorio di Rocca d’Arce, per cui è già previsto l’impiego di un mezzo aereo.
Tanta la preoccupazione dei residenti nelle zone circostanti ma anche nei territori limitrofi: fumo nauseabondo e ceneri hanno raggiunto diverse zone di Arpino, Arce, Fontana Liri. Negli ultimi giorni altri due incendi, in due rispettive zone, avevano impegnato i volontari della protezione civile “EC Arpinum”: il primo sempre nel comune di Santopadre e l’altro, nel primo pomeriggio di lunedì, nel comprensorio di Arpino. Un sentito ringraziamento ai nostri “angeli custodi”, sempre pronti a proteggere la comunità dalle rischiose calamità che imperversano stagione dopo stagione.
Sara Pacitto

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS