San Donato Valcomino – Cardarelli ricorda il dramma del terremoto e la forza d’animo della gente, ieri come oggi | TG24.info
Aggiornato alle: 12:30 di Martedi 26 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

San Donato Valcomino – Cardarelli ricorda il dramma del terremoto e la forza d’animo della gente, ieri come oggi

 ULTIME NOTIZIE
San Donato Valcomino – Cardarelli ricorda il dramma del terremoto e la forza d’animo della gente, ieri come oggi
07 Maggio
18:31 2020

 

 

Trentasei anni fa il terremoto e oggi la pandemia. Due momenti drammatici che, a distanza di anni, hanno trovato oggi un punto d’incontro. Sì, perché mentre si combatte per trovare un senso al Covid-19 che ha messo in ginocchio tutti, si ha il tempo di riflettere e di ricordare quando una calamità naturale fece il suo tragico corso. A ricordarlo è stato il Consigliere comunale Antonio Cardarelli.

“Il 7 maggio è una data che si è impressa indelebile nella mente di ogni sandonatese e abitante della Valle di Comino – ha sottolineato Cardarelli -. Oggi sono esattamente 36 anni da quando, una sera sera di maggio, inatteso e terribile, il terremoto cambiò la vita dell’intera comunità. In quel giorno nessun edificio crollò, ma furono incrinate le vite di molti e tutto sembrò perduto. Dopo anni di disagi, tanti sacrifici e grazie ad un’incrollabile tenacia, il popolo di San Donato è tornato ad una vita serena, facendo rifiorire il paese. Oggi, purtroppo, un’altra catastrofe si è abbattuta su di noi e in maniera più ampia. Ma con il lavoro e l’intelligenza, anche questa volta ci risolleveremo, perché forse siamo in ginocchio, ma non siamo vinti. Come i nostri nonni e padri, affronteremo ogni ostacolo con l’aiuto del nostro Patrono San Donato e lotteremo per tornare alla che amiamo, avendo nel cuore la tenerezza, nella mente l’orgoglio e nelle mani la forza dei ricordi che ci fanno rivivere momenti lontani, difficili, ma di condivisione”. Un concreto messaggio di rinascita che può essere da esempio alle nuove generazioni che non hanno conosciuto altre tragedie se non l’emergenza attuale.

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS