Aggiornato alle: 16:43 di 21 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Salute – Varicocele, parla l’esperto

 ULTIME NOTIZIE
Salute – Varicocele, parla l’esperto
09 Gennaio
17:49 2015

Scrivere o parlare di medicina è sempre impresa difficile poiché, rivolgendosi ad un pubblico eterogeneo, è complicato scegliere il livello e la terminologia adeguata pur mantenendo una certa integrità e valore scientifico.  Vorrei trattare, quindi, di un argomento semplice per evidenziare una problematica frequente e poco presa in considerazione. Oggi, come non mai, si parla di prevenzione (sarebbe meglio di ‘diagnosi precoce’) ma ciononostante si fa molto poco specialmente per i ragazzi di sesso maschile. Mentre le bambine prima, e ragazze dopo, vengono seguite molto attentamente dalle mamme e dalle istituzioni (vedi vaccinazione per HPV, vedi le piccole problematiche legate al menarca ed al ciclo mestruale), i maschietti sono abbandonati a loro stessi sia perché non vi sono organi preposti, sia perché essi spesso non hanno il rapporto di confidenza e complicità con il papà. Da quando è stata eliminata, infatti, la visita di leva i ragazzi non vengono visitati da nessuno specialista tanto più che si ritiene l’urologo, il medico degli uomini anziani.  Uno studio condotto da un gruppo di urologi ed andrologi del nord Italia su tremila ragazzi peri-trentenni ha evidenziato nel 67% di essi una problematica, piccola o grande, legata alla sfera urogenitale assolutamente misconosciuta dai giovani pazienti. Le patologie più frequentemente riscontrate erano: Varicocele, Idrocele, Fimosi ed, addirittura, Criptorchidismo ed Ipospadia. Oggi vorrei spendere solo poche parole per parlare del Varicocele che è la patologia più largamente rappresentata nei giovani.  E’ questa una condizione patologica dovuta ad una ectasia (dilatazione) venosa delle vene del testicolo (nel 95% dei casi a sin) quindi una “vena varicosa” del testicolo. Di per sé tale patologia non da sintomi e non sarebbe da trattare se ad essa non fosse legata una sofferenza del tessuto germinativo del testicolo ossia del tessuto preposto alla produzione degli spermatozoi. spermatozoiInfatti se noi eseguiamo un esame del liquido seminale di un ragazzo portatore di varicocele notiamo una diminuzione del numero degli spermatozoi ed una diminuzione della loro motilità. Condizioni queste che rendono la fertilità notevolmente compromessa. Ora se noi interveniamo con la correzione chirurgica di questa patologia in modo precoce riusciamo ad ottenere, nel 85% dei casi, una completa guarigione. Tali risultati diminuiscono in modo significativo con l’aumentare dell’età in cui si fa diagnosi e si pratica l’intervento. Questo piccolo discorso vuole essere una esortazione ai giovani di sesso maschile a sottoporsi subito dopo la pubertà ad un controllo urologico poiché per tale patologia sarebbe realmente possibile “ PREVENIRE “ una compromissione importante della fertilità.

Dott. Mauro Vermiglio Medico Chirurgo Specializzato in Urologia

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE