Aggiornato alle: 10:31 di 9 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Rubriche

Università – Jacopo, primo Senatore Accademico ciociaro a Tor Vergata

 ULTIME RUBRICHE
Università – Jacopo, primo Senatore Accademico ciociaro a Tor Vergata
11 Gennaio
21:15 2018
Sono passati otto mesi dalle elezioni che hanno decretato un risultato storico per gli studenti ciociari, ovvero l’elezione a membro del Senato Accademico dell’Università Roma 2 di Jacopo Colella, 24enne di Ceprano. Abbiamo pensato, così, di intervistarlo per capire come ha vissuto questa esperienza e conoscerlo meglio.

“…C’è da dire, intanto, che mai avrei pensato ad inizio percorso universitario, di poter raggiungere questo importante ruolo di rappresentanza. Ero un ragazzo che veniva da un piccolo paese ciociaro, diretto nel complesso e articolato ambiente della capitale. La rappresentanza è sempre stata la mia passione: ho iniziato nel mio amato liceo classico “Tulliano” ad Arpino, diventando in seguito vice presidente del Consiglio dei Giovani nel Comune di Ceprano. Sin dai primi giorni di carriera universitaria mi sono interessato dell’organizzazione interna, osservando in particolare quelli che erano i rappresentanti dell’epoca. Ho iniziato facendo volontariato con l’associazione YOUR FUTURE, la quale mi ha insegnato a relazionarmi con un mondo nuovo, quello accademico. Questa realtà è risultata fondamentale poiché mi ha fatto evitare tanti ostacoli che forse da solo non sarei mai riuscito a superare. Tanta gratitudine devo al presidente Giovanni Cinque e alla figura del Vice – Presidente Alessandro Cinque che, come amico e associato, è stato determinante per la mia crescita universitaria. Cosi, trascorso il primo anno universitario, anche spronato dai miei amici, mi sono candidato come rappresentante degli studenti di giurisprudenza. Dopo la vittoria nella competizione elettorale ho sentito tanta responsabilità e anche qualche timore, ma con l’aiuto del team di cui facevo parte tutto è stato più facile. Dopo diversi anni posso dire di essere stato anche un pochino fortunato, avendo trovato un ambiente che ha tanto creduto in me e che mi ha sempre supportato nei momenti di difficoltà. Dopo due anni di piena rappresentanza, essendo pian piano cresciuto in me un grande senso di appartenenza, ho deciso di ripresentare la mia candidatura che ha assunto un valore diverso rispetto alla prima, poiché a quel punto ero sottoposto al giudizio degli elettori in base al lavoro che precedentemente avevo svolto. Riconfermato ancora una volta rappresentate degli studenti, mi sono sentito ancora più onorato perché gli elettori avevano apprezzato quei piccoli sforzi che giornalmente facevo, cercando, nel limite del possibile, di risolvere i problemi che gli studenti mi presentavano…”
… Non sono stati anni molto facili, poiché il tempo sottratto allo studio era tanto, ma non riuscivo a farne a meno, era come droga: cercare di risolvere i problemi dei ragazzi poiché risolvendo un problema e vedendo la gratitudine negli occhi dei ragazzi subito non vedevo l’ora di risolverne un altro. Quella grande insicurezza dei primi tempi stava pian piano svanendo, avendo anche al mio fianco una squadra formidabile. Trascorsi quindi tre anni e mezzo di rappresentanza, confrontandomi anche con tanti amici di altre facoltà che mi presentavano diversi problemi, in occasione delle elezioni degli organi centrali (Senato Accademico, Nucleo di Valutazione, Consiglio di Amministrazione) dagli stessi studenti son stato spronato a candidarmi in Senato. All’inizio ero molto titubante, era un ruolo nuovo e con tante responsabilità, a quel punto non ero più solamente un rappresentante della mia facoltà ma di tutto l’Ateneo. Dopo diversi incontri in cui tutti i miei amici mi hanno incoraggiato e si sono dichiarati pronti a sostenermi nella battaglia, ho trovato la forza e la determinazione per affrontare una candidatura del genere. Da lì giornalmente, condividendo idee anche con altri gruppi di amici tra cui “Atlante”, abbiamo iniziato a metterci a tavolino per analizzare nel dettaglio quelli che erano i veri problemi e disagi degli studenti, stilando così alla fine un programma semplice ma concreto da presentare agli studenti. Così è iniziata la campagna elettorale, poche ore di sonno, tanta voglia di diffondere il programma e budget minimo a disposizione … l’unico modo cosi era quello di stare giornalmente vicino agli studenti cercando di capire come integrare il programma. Giorni e giorni a studiare e ad ascoltare gli studenti e poi la data delle elezioni. La prima tornata non raggiunse il quorum; alla seconda, invece, finalmente arrivarono quei numeri incredibili che mai e poi mai avrei pensato di raggiungere: 420 voti (88,8%) presso la mia facoltà di Giurisprudenza, quasi 200 voti presso la facoltà di Economia , 58 voti ad ingegneria , 40 a scienze , 10 a lettere e 250 a professioni sanitarie e medicina, superando così la soglia di 900 voti. Non volevo crederci, era un sogno, per un semplice ragazzo di un paese ciociaro raggiungere un traguardo del genere. Oggi, dopo tante difficoltà cerco giornalmente di rappresentare con tutte le mie forze gli studenti, senza aver in cambio ricompense economiche. Tutti mi chiedono da dove prendo la forza e cosa mi spinge a fare tutto ciò: la forza la prendo giornalmente dallo sguardo felice di tutti gli studenti che una volta risolto un problema mi accolgono con tanto affetto e vicinanza; ciò che mi spinge invece a fare tutto ciò è un irrefrenabile senso di appartenenza verso il mio Ateneo, il quale mi ha davvero dato tanto e mi ha fatto crescere notevolmente. Adesso ci sono tanti ragazzi che dovranno prendere il mio posto, poiché il passaggio generazionale è un qualcosa di inevitabile; spero davvero con tutto il cuore che coloro che piano piano si stanno formando, possano vivere quelle splendide emozioni che la rappresentanza e gli studenti hanno donato a me”.
Andrea Tagliaferri

 

LE PIU' LETTE
Francesca Merolle 3 ore ago
Con un provvedimento pubblicato poco fa il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensione cautelare dell’ordinanza della Regione Lazio, che rende obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale ad…
Caterina Paglia 1 ora ago
Prenotare controlli e prestazioni sanitarie diventa un'odissea per un'anziana signora, sono i veri "postumi" del Covid-19. E' triste ammetterlo, ma dopo la grave emergenza del Coronavirus per i…
Caterina Paglia 3 ore ago
Riparte il turismo nella Valle di Canneto, ma con tre dispersi provenienti da Frosinone. Non è stato proprio l'inizio ideale, ma va detto che per andare in montagna non si deve improvvisare, bisogna i…
Francesca Merolle 2 ore ago
Lo comunica Astral Infomobilità su Twitter. L'incidente si è verificato intorno alle 15.30 sulla SS148 Pontina altezza di Spinaceto, km 15+600, in direzione Roma. In base a quanto riportato nel…
Irene Mizzoni 5 ore ago
 Controlli da parte della Polizia di Roma Capitale dal Centro Storico al litorale romano: sanzioni e chiusure di locali per violazione delle norme anti-contagio. Una persona denunciata per guida in st…
Francesca Merolle 1 ora ago
Oggi registriamo 38 casi e un decesso. Di questi 13 provengono dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (Asl Roma 6) e 9 casi sono casi di importazione: due i casi di rientro da Ibiza, due casi da Malt…
Francesca Merolle 45 minuti ago
Il 14 agosto ricorre il primo anniversario dalla tragica scomparsa di Stalla Tatangelo. La mamma Irene, il papà Gabriele, il fratello Carlo, i parenti e tutti gli amici si ritroveranno a pregare per l…
Francesca Merolle 3 ore ago
Gli agenti del Commissariato di Sora e della Squadra Mobile della Questura di Frosinone hanno tratto in arresto un venticinquenne per tentata estorsione. L’uomo è stato sorpreso dagli investiga…
Francesca Merolle 1 ora ago
Anche nel fine settimana appena trascorso le donne e gli uomini della Polizia di Stato sono stati impegnati nei servizi finalizzati al controllo del rispetto delle prescrizioni per il contenimento del…
Francesca Merolle 2 ore ago
Gli auguri di ferragosto del CAI di Sora arrivano corredati delle splendide immagine degli escursionisti e biker sorani. Questa volta gli appassionati della montagna hanno raggiunto Pizzo Cefal…