Aggiornato alle: 13:33 di Lunedi 16 Settembre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Rubriche

Scuola – L’educazione civica è legge, il testo in Gazzetta Ufficiale

 ULTIME RUBRICHE
  • Offerta Lavoro – Grafico Azienda operante nel settore calzaturiero con sede a Posta Fibreno, ha richiesto al Centro per l’Impiego di Sora la seguente figura professionale: N. 1 “Grafico”. REQUISITI: Iscrizione al Centro per...
  • Posta Fibreno – Liliana Di Carlo  Lo scorso 15 settembre 2019, alle ore 23.00 è venuta a mancare all’affetto dei suoi cari nella sua abitazione di Posta Fibreno, all’età di 64 anni, Liliana Di Carlo, in...
  • Giorni lieti – Buon compleanno, Zhaneta!  Buon compleanno, Zhaneta! Zhaneta, neo dottoressa, oggi compie gli anni. Un compleanno dal numero tondo, di quelli da ricordare. Torta e candeline spente ad Anagni, prima di ripartire per Roma....
  • Giorni lieti – Tantissimi auguri a Chiara Maria!  Tantissimi auguri a Chiara Maria Iafrate che oggi compie gli anni e festeggerà il suo 13esimo compleanno con la famiglia e le amiche. “Lascia sempre aperti i tuoi cassetti pieni...
  • Giorni lieti – Buona vita Ludovica da tutta la Argos Volley! Ludovica Giannetti corre verso il suo sogno: diventare un chirurgo. Dopo tanto impegno e sacrificio supera i test e vola a Milano. Queste le parole che gli ha dedicato l’Argos...
  • Giorni lieti – Tanti auguri Nadine! Oggi compie gli anni Nadine Volpone. Il pensiero della mamma Deborah. “Happy 19th birthday amore. Buon compleanno da tua madre”. Un augurio speciale anche da tutta la redazione di Tg24.  ...
  • Balsorano – Antonio Corsetti Ieri, 10 settembre 2019, è venuto a mancare Antonio Corsetti. Aveva 63 anni. I funerali si terranno oggi, 11 settembre, alle 15.30, nella chiesa parrocchiale di SS Trinità a Balsorano....
  • Lavoro – Elettricista Azienda operante nel settore installazione impianti elettrici con sede a Santopadre, ha richiesto al Centro per l’Impiego di Sora la seguente figura professionale: N. 1 “Elettricista”. REQUISITI: Iscrizione al Centro...
  • Lavoro – Autista Autobus Gran Turismo Azienda operante nel settore trasporti con sede a Sora, ha richiesto al Centro per l’Impiego di Sora la seguente figura professionale: N. 1 “ Autista Autobus Gran Turismo”. REQUISITI: iscrizione...
  • Lavoro – Custode  Azienda operante nel settore agricolo con sede a Arce, ha richiesto al Centro per l’Impiego di Sora la seguente figura professionale: N. 1 “Custode”. REQUISITI: Iscrizione al Centro per l’Impiego...
Scuola – L’educazione civica è legge, il testo in Gazzetta Ufficiale
22 Agosto
12:45 2019
Con un ritardo di quasi una settimana rispetto alla data limite, la legge sull’introduzione dell’educazione civica è stata pubblicata in Gazzetta Ufficiale (Serie Generale n.195 del 21-08-2019): a questo punto, essendo indispensabili 15 giorni di tempo, la Legge n. 92/2019 entrerà però in vigore solo il 5 settembre prossimo, ad anno scolastico già iniziato. Tutto rinviato, pertanto, all’anno scolastico successivo.

Secondo Marcello Pacifico, leader dell’Anief: “Bisogna modificare, subito, la norma con disposizioni chiare e adeguatamente finanziate. A iniziare da quelle sulla formazione e selezione del personale coinvolto nell’insegnamento di una disciplina che deve essere autonoma e non deve togliere ore ad altre materie”. “Così com’è non serve a molto. Troppo confusione su chi si deve occupare dell’argomento e rimane l’ambiguità sul monte orario e sul fatto che non possa essere considerata come materia. Tanto rumore per nulla. Il tema della cittadinanza è già trasversale”.

La rivista Tuttoscuola continua a non avere dubbi: “L’articolo 2 della legge della nuova educazione civica prevede con molta chiarezza che “A decorrere dal 1° settembre del primo anno scolastico successivo all’entrata in vigore della presente legge, nel primo e nel secondo ciclo di istruzione è istituito l’insegnamento trasversale dell’educazione civica”. Non possono esserci equivoci o scappatoie. La legge è precisa: il 1° settembre dell’anno scolastico successivo non potrà essere quello del 2019-20”

Sempre Tuttoscuola sostiene che la legge sul ritorno dell’educazione civica “non potrà, quindi, che entrare in vigore soltanto dal 2020-21. Eppure c’è chi cerca di rimediare a quello che potrebbe sembrare una sconfitta politica, proponendo di considerare come inizio dell’anno scolastico (ma la legge non parla di inizio ma di 1° settembre!) l’inizio delle lezioni, diverso da regione a regione, non tenendo conto che dal 1° settembre le scuole sono già funzionanti con le attività di programmazione da parte dei docenti. Una proposta – in palese violazione di quanto espressamente prevede la nuova norma – che non si preoccupa della fattibilità della legge (mancano ancora le linee guida da parte del Miur e l’organizzazione del nuovo insegnamento da parte delle scuole), ma che sembra, invece, considerare la facciata, l’impatto comunicativo, il vanto dell’obiettivo politico raggiunto. A costo di violarla la legge: un bell’esempio di educazione civica”, conclude polemicamente la rivista.

Il pensiero del presidente del giovane sindacato: “Pensare di introdurre una legge dello Stato, finalizzata a crescere cittadini consapevoli e responsabili, solo grazie a degli escamotage e delle scappatoie – commenta Marcello Pacifico, presidente nazionale Anief – la dice lunga sullo spessore di quella stessa classe politica che ha fortemente voluto approvarla. Rimangono poi irrisolti i problemi insiti nel testo di legge di una materia di fatto inglobata in altre, quindi a danno di altri moduli disciplinari, non per via di un preciso progetto pedagogico-formativo ma semplicemente perché da realizzare a costo zero. Come rimane tutta da comprendere – conclude Pacifico – la possibilità di insegnare una disciplina di un’ora a settimana affidandola ad un numero imprecisato di insegnanti”.

Anief aveva espresso i suoi dubbi sull’allora disegno di legge, durante l’audizione tenuta presso la Commissione Cultura di Montecitorio lo scorso 12 marzo: il sindacato chiese l’istituzione della disciplina come materia autonoma, quindi aggiuntiva alle attuali, con un minimo annuale di non meno di 33 ore per la scuola primaria e 66 ore per la secondaria. Per la scuola primaria e secondaria di primo grado, la disciplina si sarebbe dovuta impartire dai docenti dell’area storico-geografica, che per la scuola secondaria di secondo grado avrebbero dovuto avere una preparazione specifica dei docenti; bisognava poi estendere l’oggetto degli studi alle istituzioni europee, come indicato in una Raccomandazione del Parlamento e dal Consiglio del 18 dicembre 2006 (2006/962/CE), relativa alle competenze chiave per l’apprendimento permanente, che delinea otto competenze chiave, tra cui quelle sociali e civiche.

(fonte: Comunicato Stampa)

 

Tags

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE
Caterina Paglia 3 ore ago
L'intensa programmazione dell' "Estate delle Meraviglie" prosegue con un nuovo emozionante appuntamento. Nella splendida location della Riserva del lago di Posta Fibreno, per il tema “Tra Festa…
Veronica Redazione 15 1 ora ago
Nella sua famosa opera pubblicata nel 1952 Samuel Beckett descrive l’attesa e le discussioni di diversi personaggi che attendono l’arrivo del Signor Godot che invece non arriva mai. Meno di un…
Irene Mizzoni 2 ore ago
Il gruppo Emergency di Colleferro vi aspetta il giorno 22 Settembre per l'edizione 2019 della Giornata di Diritto alla Cura, che si svolgerà presso il Convento dei Cappuccini di Segni (Via dei Cappucc…
Irene Mizzoni 4 ore ago
Ecco le notizie più lette della giornata di ieri. La Valigia di Prospero, aperte le iscrizioni a Isola del Liri (clicca qui). Scabbia in una casa di riposo a Cervaro (clicca qui). Gran pr…
Irene Mizzoni 36 minuti ago
I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Eur hanno arrestato un 23enne della provincia di Caserta con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La scors…