Aggiornato alle: 16:32 di 19 Maggio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Rubriche

Salute – Medicine integrate e visione olistica del malato

 ULTIME RUBRICHE
  • Sora – Mario Petricca  Oggi, 19 maggio 2019, è venuto a mancare all’affetto dei suoi cari, nella sua abitazione in via Stella a Broccostella, Mario Petricca. Aveva 65 anni. A darne il triste annuncio...
  • Giorni lieti – Complimenti Elisa!  Felice e raggiante, Elisa De Santis ha accolto dentro di sé il Sacramento che la eleva al ruolo di “soldato di Cristo”. La bella cerimonia si è svolta nella chiesa...
  • Anagni – Scompare Vincenzo Folgori, l’ultimo dei falegnami storici Familiari ed amici contavano di poter festeggiare con lui il traguardo dei 100 anni, ma il destino ha fermato la clessidra in anticipo di qualche mese. Vincenzo Folgori, falegname e...
  • Sora – Armando Sbardella Il giorno 17 maggio alle ore 13,30 amorevolmente assistito dai propri cari veniva a mancare presso l’ospedale di Sora all’età di 86 anni Armando Sbardella. Ne danno il triste annuncio...
  • Sora – Tanti auguri Liberata Facchini!  Tanti auguri a Liberata Facchini che oggi, 16 maggio, compie 90 anni! Un pensiero speciale per una donna che mostra con orgoglio i suoi 90 anni piedi di energia e...
  • Giorni Lieti – Auguri al neo dottore Piergianni Nardozi  Tanti auguri al neo dottore Piergianni Nardozi. Il 26enne si è laureato in Ingegneria Chimica per lo sviluppo sostenibile presso Università Campus Bio Medico con 110. Complimenti!  ...
  • Giorni Lieti – Auguri Vanessa Vanessa Ambrosetti è emozionata. Domenica 12 riceverà il Sacramento della Cresima. I genitori Roberto e Sonia, il fratello Cristian le augurano tanta felicità. Le rivolgono tantissimi auguri anche i nonni,...
  • Anagni – Buon Compleanno Chiara! Buon compleanno, Chiara! Chiara Tarquini compie 22 anni. Alla meravigliosa testimonial del volley anagnino, studentessa esemplare, gli auguri dei familiari, degli amici e della nostra redazione.  ...
  • Arpino – Tanti auguri al maresciallo Sbardella  Tanti auguri al Maresciallo Tiziano Sbardella, Comandante della Stazione dei Carabinieri di Arpino, che oggi compie gli anni. Auguri dalla moglie Tina e dalla figlia Alice, da tutti i colleghi...
  • Nao, il Robot in corsia che restituisce il sorriso ai malati Al via il progetto “Robot Therapy in Pediatric Emergency” nato dalla collaborazione tra l’Università degli Studi dell’Aquila e l’Università Federico II di Napoli. Responsabile dell’iniziativa la Prof.ssa Clara Balsano, Direttore...
Salute – Medicine integrate e visione olistica del malato
17 Ottobre
09:02 2016

 

Il termine olismo, dal greco holos (tutto), si riferisce ad una comprensione della realtà in funzione di totalità integrate, le cui proprietà non possono essere ridotte a quelle di unità minori. Sul piano medico la medicina olistica, come l’agopuntura cinese, l’omeopatia, l’antroposofia, la medicina ayurvedica ed altre cosiddette tradizionali, cura la malattia ed il malato nel suo insieme e mira all’equilibrio delle funzioni. La Medicina Tradizionale Cinese (M.T.C.) ha un’impostazione modulare, cioè individua moduli o strutture coerenti, che si ripetono in grande o piccola scala, come scatole dello stesso aspetto, le più piccole dentro le più grandi; è quello che la scienza moderna ha tentato d’interpretare, per descrivere l’alternanza di ordine e di caos nei sistemi complessi, con la geometria frattale, introdotta da Mandelbrot nel 1975, in cui il “frattale” rappresenta quelle entità geometriche o matematiche che sono provviste di dimensione frazionaria e di una configurazione ripetitiva. Il Pensiero modulare considera la realtà come un macrocosmo, riproducibile nella sua totalità in infiniti microcosmi: l’orbita di un elettrone, per esempio, è analoga a quella dei Pianeti attorno al Sole, le particelle subatomiche trasformano la propria energia e la propria massa come i Buchi Neri; ogni parte dell’Universo racchiude, in quanto microcosmo, lo schema dell’Universo nella sua interezza (il macrocosmo) e viceversa, i singoli microcosmi sono in qualche modo presenti in ogni parte del macrocosmo. In sostanza ciò che è infinitamente grande è contenuto nell’infinitamente piccolo.

medicine-integrate-e-visione-olistica-del-malato-1Le pratiche di medicina non convenzionale provengono da paesi lontani quali India, Cina, Giappone, o sono “tesoro culturale” dell’Europa, come avviene per l’omeopatia e la medicina tradizionale cinese (medicina olistica/naturopatica). È pertanto opportuno un confronto con culture, paesi, punti di vista e approcci terapeutici differenti, tenendo sempre presente, però, un unico obiettivo: migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Questo confronto culturale ci porta a vedere sotto una nuova luce l’approccio terapeutico non convenzionale, tenendo conto della globalizzazione dei trattamenti. Uno specifico rimedio terapeutico, che in Italia è considerato “alternativo”, è “complementare” in Europa del Nord e diventa “pratica medica ufficiale” in Estremo Oriente. In virtù di questo, la medicina complementare e alternativa, la cosiddetta “CAM”, viene oggi a pieno titolo rinominata “medicina integrata”, considerando il termine nella sua globalità (visione olistica della medicina) E’ evidente che, con le premesse sopra esposte, non possiamo utilizzare la medicina-olistica, con gli stessi parametri nosologici utilizzati dalla Medicina convenzionale, poiché nella visione sistemica e globale del paziente si avranno più che organi o apparati malati, quadri sindromici in cui l’operatore osserverà sia l’organo più colpito dal processo morboso, sia tutta la sintomatologia reattiva del paziente, sia fisica che psichica, di fronte alla malattia. Da un lato ci sono i segni patognomonici della malattia e dall’altro i segni della R.I.M. (reattività individuale del malato). A tale proposito Il Naturopata considera il principio olistico fondamentale nel rapporto tra paziente, malattia e terapeuta.

NATUROPATIA

medicine-integrate-e-visione-olistica-del-malato-2Il termine Naturopatia fu usato per la prima volta nel 1902 dall’idroterapeuta inglese Benedict Lust. Dal punto di vista etimologico e filologico è composto da “Naturae” e “Pathos”, dove per “Naturae” vanno intesi sia l’aspetto fisico che ambientale, e per “Pathos” affetto, malattia o empatia della natura (sentiero della natura).

Nel 1895 il dr. John Scheel introduce il termine di Naturopatia unendo i termini “cura naturale” e “omeopatia”. Successivamente, il naturopata Macfadden la definì “Fisicopatia” e Lindlahr “Terapia Naturale”. Possiamo affermare che oggi la Naturopatia è senz’altro di attualità e si può definirla come un’arte globale del vivere sano.

La sua opera si sviluppa cercando di capire l’origine della malattia attraverso le abitudini alimentari ed i comportamenti errati, i quali creano un sovraccarico ed accumulo di tossine a livello dei liquidi intra ed extracellulari, creando squilibri degli organi emuntoriali, poiché deputati ad eliminare le tossine del corpo e mantenere un livello funzionale dell’omeostasi.

L’organismo provvede naturalmente ad eliminare le tossine nocive ed in eccesso, attraverso meccanismi di escrezioni e di purificazione: febbre, sudorazione, tosse e catarro, diarrea ed alcune forme di dermatosi essudative esprimono l’azione dell’organismo nel tentativo di eliminare tossine e microrganismi di troppo. Tutti i processi atti a bloccare questi eventi aggravano e portano verso la cronicizzazione.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) riconosce l’esistenza di effetti particolari che sono la somma di tante alterazioni non specificatamente definite ed individuate dal punto di vista medico:“Comulation effects of Subliminal Everithing (CESE)”, quindi non classificate come patologie mediche o malattie, ma disturbi (disequilibri) della sfera energetica ed emozionale, che creano disequilibri o sovraccarichi riflessi su determinati organi. Lo studio e la comprensione di questi fenomeni, nonché la soluzione volta a ripristinare tali disequilibri, è specifica competenza della naturopatia.

Circa le competenze del naturopata, l’OMS ha stabilito nella dichiarazione di Alma Alta 1 del 1978: “Il Naturopata esercita la sua professione in modo autonomo o in equipe, al fine di valutare lo stato energetico del soggetto, secondo canoni che considerano l’aspetto costituzionale, il concetto di “Forza vitale”, il flusso della stessa nell’organismo, l’alimentazione, le abitudini e lo stile di vita”. L’attività del naturopata si svolge attraverso una consulenza non invasiva, opera al fine di valutare lo stato bioenergetico del soggetto, secondo canoni che considerano l’aspetto costituzionale, il grado di forza o energia vitale, l’alimentazione, le abitudini e lo stile di vita, fornendo suggerimenti sull’uso di alimenti, prodotti naturali ed integratori di libera vendita; consiglia cure con prodotti di derivazione naturale: Fitoterapia, Gemmoterapia, Aromaterapia, Fiori di Bach, Oligoterapia, Sali di Shussler ecc.; utilizza metodiche non invasive di riflesso-stimolazioni: moxa, , Shiatsu giapponese, Kinesiologia applicata, Iridologia, Riflessologia plantare, Auricolo-stimolazione, Cromoterapia e altre affini; inoltre, apparecchiature elettroniche per rilevazioni energetiche secondo la Medicina Tradizionale Cinese: EAV, VEGA, BIOTEST.

medicine-integrate-e-visione-olistica-del-malato-3Tali strumenti possono essere utilizzati per identificare con precisione il valore energetico di alcuni punti energetici (punti dei meridiani) o i punti ORA (aree riflesse degli organi), e per verificare l’eventuale riequilibrio con alimenti, integratori o prodotti naturali di libera vendita, con lo scopo di armonizzare, riequilibrare e tonificare la “forza vitale” del soggetto alterata dallo stress. Pertanto, la Naturopatia rappresenta sia uno stile di vita sia un modo di concepire la guarigione in cui vengono impiegati vari mezzi naturali di prevenzione e di trattamento delle malattie dell’uomo. Nelle terapie naturali minori rilevante importanza assume la Bioterapia. Tuttavia, va ricordato che tutti i trattamenti “integrati” non sono sempre innocui e possono interferire, a volte anche negativamente, con le terapie convenzionali. Per tale motivo i pazienti devono essere informati di che cosa possono o non possono assumere durante i trattamenti ufficiali, compreso tutto ciò che rientra tra i prodotti naturali, perché naturale non è sinonimo di innocuo.

 

“La malattia non è né spietatezza e neppure punizione, ma una correzione, un utensile, di cui la nostra anima si serve, per indicarci i nostri errori, per impedirci di compiere ancora ulteriori sbagli, per impedirci di procurarci guai maggiori e ricondurci sulla strada della verità e della luce” (Edward Bach).

“La malattia ci indica in effetti quale passo dobbiamo prossimamente compiere nella nostra evoluzione e questo passo non dovrà essere identico a quello di un altro uomo. Ogni sintomo patologico è un messaggio specifico, che deve essere riconosciuto, accettato ed integrato per il nostro ulteriore sviluppo e per la nostra guarigione. Quindi la malattia rappresenta sempre un invito ed una possibilità ad un’ulteriore crescita.

“Guarire significa cogliere l’informazione contenuta nella malattia” (Dethlefsen).Bornoroni C.; Biotipologia, Casa Editrice Ambrosiana, Milano 2000

 

amiD.O GIUSEPPINA DANESI– Consulente per la Salute/Naturopata Professionista(NP)

Specializzata in Fitoterapia- Dietetica Olistica- Medicina Tradizionale Cinese

 

BIBLIOGRAFIA

Maciocia G. ; Fondamenti della Medicina Cinese Ed. Ambrosiana, Milano 1994

Needham J.; Scienza e Civiltà in Cina, vol. 2°, Einaudi, Torino 1983.

Pomeranz, Scientific Bases of Acupuncture, Springer Verlag, Berlin 1989.

  1. P. Dunn, L. J. Old and R. D. Schreiber, “The Three Es of Cancer Immunoediting,” Annual Review of Immunol-ogy, Vol. 22, 2004, pp. 329-360. doi:10.1146/annurev.immunol.22.012703.104803

Carbone R, Compendio delle Terapie Naturali Minori, Casa editrice Arte Scienza Evoluzione 2004

  1. Nicolini, A. Carpi and G. Rossi, “Cytokines in Breast Cancer,” Cytokine & Growth Factor Reviews, Vol. 17, No. 5, 2006, pp. 325-337. doi:10.1016/j.cytogfr.2006.07.002

John F. Thie, Manuale di Ciniesologia applicate, Casa editrice RED

Atlante di Agopuntura Meridiani principali, localizzazione e stimolazione degli agopunti. Tavole e Testi. Casa editrice Hoepli. 2011-2012

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE
  • Più lette Sora - Tanti auguri Liberata Facchini!

    Sora – Tanti auguri Liberata Facchini!

    Tanti auguri a Liberata Facchini che oggi, 16 maggio, compie 90 anni! Un pensiero speciale pe...


    16 Maggio 2019
  • Più lette Sora - Mario Petricca

    Sora – Mario Petricca

    Oggi, 19 maggio 2019, è venuto a mancare all'affetto dei suoi cari, nella sua abitazione in via Stel...


    19 Maggio 2019
Alessandro Andrelli 2 ore ago
I Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma stanno eseguendo, nelle province di Roma e L’Aquila, un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del locale Tribunale nei c…
Alessandro Andrelli 14 minuti ago
Ieri sera, verso le 18, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Roma hanno arrestato un romano di 22 anni, già noto alle forze dell’ordine, per avere esploso dei colpi di fucile contro l’auto del padr…
Alessandro Andrelli 1 ora ago
Dopo un botta e risposta durato settimane, con difficoltà alla notificazione dell’atto, la vicenda del maxi parcheggio ha assunto i connotati del mistero. Al rappresentante legale della società…
Francesca Merolle 2 ore ago
I funerali di Mario Petricca si terranno oggi, 20 maggio, alle 15.30, a Santa Giovanna Antida. Inizialmente previsto nella chiesa di San Bartolomeo, l'ultimo saluto a Mario Petricca, per volere…
Anna Ammanniti 4 ore ago
A seguito di diverse segnalazioni fatte sul nostro giornale, segnalazione di alcuni residenti della zona periferica di Pantanello, finalmente il Parco è stato pulito! Il Parco giochi comunale e…