FOCUS – Dipendenza da Internet, siamo intrappolati nella rete? | TG24.info Rubriche
Aggiornato alle: 09:12 di Mercoledi 13 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Rubriche

FOCUS – Dipendenza da Internet, siamo intrappolati nella rete?

 ULTIME RUBRICHE
FOCUS – Dipendenza da Internet, siamo intrappolati nella rete?
30 Gennaio
13:15 2018
(di Ester Evangelisti) Oggi il problema della dipendenza da Internet è una piaga che affligge il mondo. Ce ne rendiamo conto tutti e questo perché, almeno una volta nella vita, ci siamo scontrati con questa frase: “Senza telefono mi sento perso!” La domanda a questo punto è lecita: possiamo evitare di cadere nella rete? La dipendenza da Internet è considerata una vera e propria malattia.

Malattia che colpisce prevalentemente i giovani.
Oggi siamo abituati a vedere ragazzi con la testa china sugli smartphone; ragazzi che, a passo dinoccolato, attraversano le età sempre con gli occhi puntati su piccoli schermi e raramente su quello unico e immenso della realtà.
Oggi siamo abituati a vedere in questo una normalità, un fatto naturale dell’evoluzione, ma questa continua corsa verso l’isolamento può essere davvero ritenuta normalità?
A rispondere con un duro e categorico no è la Cina.
Il governo cinese è stato il primo a classificare la dipendenza da internet come una patologia e ad istituire circa 400 centri di riabilitazione per aiutare i ragazzi a “disintossicarsi”.
A raccontare questa cruda realtà nel 2014 viene pubblicato sul web: “Web Junkie”, un documentario creato da Hilla Medalia e Shosh Shlam che, senza veli, mostra la permanenza degli adolescenti nelle strutture preposte alla loro cura fino alla fine del percorso. “Molti di noi non credono di essere Internet-dipendenti”, è uno dei drammatici commenti raccolti nel docu-film. E forse è proprio questa la cosa più grave. I ragazzi pensano di poter gestire con maturità, con distacco il mondo della rete e, invece, ne restano intrappolati fino a perdere coscienza della vera realtà. Si accontentano di quel mondo piccolo e chiuso che è la rete e di cosa gli offre? Oggi, quello che accade in Cina coinvolge anche noi, direttamente.
Un po’ di dati, purtroppo, lo confermano. Secondo l’indagine “Il tempo del web. Adolescenti e genitori online” realizzata da ‘SOS Il Telefono Azzurro Onlus’ in collaborazione con ‘Doxakids’, su un campione di 600 ragazzi intervistati tra i 12 e 18 anni, il 17% dichiara di non riuscire a staccarsi da smartphone e social; il 25% è sempre online e sempre il 25% è afflitto da vamping: ovvero si sveglia durante la notte per controllare eventuali messaggi sul suo smartphone.
Dati allarmante? Lo è ancora di più il fatto che iniziano ad avvicinarsi alla rete anche i bambini. E tutti probabilmente ne siamo responsabili: in ristoranti, parchi, supermercati… i genitori lasciano tra le mani dei loro bambini telefoni e tablet che riproducono all’infinito video colorati, pieni di musiche felici per evitare di sentirli strillare, chiedere un gioco, sbuffare o fare tutte quelle domande che gli corrono per la mente. Per evitare di sentirli e vederli comportare come bambini. Per evitare forse di farli vivere naturalmente!
Questo è un errore imperdonabile! È l’errore più grande che un genitore possa fare. Questo continuo evitare e farsi sostituire dal telefono, porta i ragazzi a cercare quello di cui hanno bisogno per altre strade. Internet si trasforma in un luogo in cui poter trovare chi è pronto ad ascoltarti, chi sa darti risposte, un luogo in cui poterti sentire capito, in cui scappare da quella realtà che non sa più ascoltare, che non dà risposte, che fa male.
E allora ecco che Internet diventa rifugio, sicurezza… o meglio… un falso rifugio, una falsa sicurezza.
Per vivere una vita piena e ricca bisogna andare verso gli altri”, così scriveva Pavese e questo dovremmo imparare. Si dovrebbe correre sempre il rischio di andare verso gli altri, di vivere, e non di intrappolarsi nella rete che non darà mai ciò che realmente si cerca.
Ester Evangelisti

LE PIU' LETTE

Sorry. No data so far.

Caterina Paglia 12 ore ago
Per non dimenticare il devastante sisma della Marsica, avvenuto il 13 gennaio 1915, domenica 24 ottobre sarà inaugurato il Museo del Terremoto "Tellus". La Protezione Civile di Pescosolido pres…
Irene Mizzoni 13 ore ago
Nuovi asili nido, ristrutturazione di scuole per l’infanzia, abbattimento delle rette: sono solo alcuni dei servizi che saranno finanziati dalla Regione Lazio con un contributo di 35 milioni di euro p…
Irene Mizzoni 12 ore ago
"Credo sia sotto gli occhi di tutti – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, dopo il blocco temporaneo dell'impianto della Saf – come, da troppi anni, il sostantivo più frequente che ricorre nella mat…
Sara Pacitto 13 ore ago
L'infortunio si è verificato alle 15:30 circa: un uomo sarebbe scivolato mentre si trovava a lavorare nei campi a ridosso di Civitavecchia di Arpino. Immediatamente accorso il 118 i cui operato…
Anna Ammanniti 12 ore ago
(di Anna Ammanniti) È aumentato il prezzo del carburante, aumenti record del prezzo della benzina, diesel, metano e GPL, la stangata per gli automobilisti continua con l’aumento del prezzo della revis…
Andrea Tagliaferri 13 ore ago
La ragazza, madre di una bimba di due mesi, chiede aiuto per poter riportare la neonata a casa da Roma e poterla curare a domicilio. Momenti di tensione questa mattina davanti il San Benedetto…
Irene Mizzoni 12 ore ago
La giunta Ottaviani ha approvato il progetto definitivo relativo all'intervento di riqualificazione dell'area del mercato settimanale nel quartiere di Selva Piana, dell'importo complessivo di € 200.00…
Irene Mizzoni 13 ore ago
Continua l'attività di formazione aziendale, con i molteplici convegni e corsi che la ASL di Frosinone organizza per garantire servizi appropriati, efficienti e in continuo miglioramento, mirati alle…
Alessandro Andrelli 4 ore ago
La rassegna stampa di oggi è offerta da:…
Francesca Merolle 10 ore ago
Il Comune di Sora rende noto che da domani giovedì 21 ottobre 2021 fino a nuova comunicazione non sarà effettuato il servizio di raccolta porta a porta del rifiuto secco indifferenziato. La cit…