Aggiornato alle: 10:31 di 9 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Rubriche

Esame di maturità – Date ed aggiornamenti sulle novità previste per gli scritti

 ULTIME RUBRICHE
Esame di maturità – Date ed aggiornamenti sulle novità previste per gli scritti
28 Novembre
15:15 2018
Nella giornata di lunedì il MIUR, Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha pubblicato sul sito ufficiale tutte le informazioni relative all’esame scritto della Maturità 2018/2019, “rimodulata” dal decreto legislativo nr. 62 del 2017.

Ricordiamo che la partecipazione durante l’ ultimo anno alla prova Nazionale INVALSI e lo svolgimento delle ore di Alternanza Scuola-Lavoro non sono requisito di ammissione. Sarà necessaria la frequenza di almeno i tre quarti delle ore previste dal piano di studi ed avere la sufficienza in tutte le materie, compresa la condotta. Il Consiglio di Classe potrà decidere di ammettere uno studente che abbia un’ insufficienza, motivando il provvedimento.

Una delle principali novità è l’eliminazione della terza prova scritta: rimangono lo scritto di italiano come prima prova, e la seconda prova, diversa per ciascun indirizzo ed incentrata sulle discipline che caratterizzano il percorso di studio. Nel mese di dicembre, lo stesso Ministero metterà a disposizione tracce-tipo per le simulazioni, al fine di accompagnare ragazzi ed insegnanti verso il “nuovo esame”. Per la prima volta saranno disponibili griglie di valutazione, che consentiranno alle commissioni di garantire una maggiore equità nella correzione degli elaborati.

La prima prova scritta è prevista per il 19 giugno; avrà una durata di 6 ore; i maturandi dovranno produrre un elaborato scegliendo tra sette tracce riferite a tre tipologie di prove: tipologia A, due tracce, analisi del testo; tipologia B, tre tracce, analisi e produzione di un testo argomentativo; tipologia C, due tracce, riflessione critica di carattere espositivo-argomentativo su tematiche di attualità in ambito artistico, letterario, filosofico, scientifico, storico, sociale, economico e tecnologico. I maturandi dovranno innanzitutto dimostrare di “padroneggiare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti” e, per la parte letteraria, di aver raggiunto un’ adeguata competenza sull’”evoluzione della civiltà artistica e letteraria italiana dall’Unità ad oggi”.

La seconda prova scritta si terrà il 20 giugno; la scelta delle materie su cui i maturandi dovranno prepararsi è fissata a gennaio, quando si stabilirà anche la durata della prova stessa, che potrà essere superiore a 6 ore. I quadri pubblicati sul sito illustrano, indirizzo per indirizzo, come sarà strutturato questo test. Per il Liceo classico, ad esempio, la prova sarà articolata in due parti: una versione su un testo in prosa corredato da informazioni sintetiche sull’opera; seguiranno tre quesiti relativi alla comprensione, all’interpretazione del brano ed alla sua collocazione storico-culturale. Il Ministero potrà optare anche per una prova mista, con entrambe le discipline caratterizzanti, Latino e Greco. Per lo Scientifico la struttura della prova prevede la soluzione di un problema a scelta del candidato tra due proposte e la risposta a quattro quesiti tra otto proposte. Anche in questo caso la prova potrà riguardare ambedue le discipline caratterizzanti, ovvero Matematica e Fisica. Per gli Istituti Tecnici la prova è strutturata in due parti. Anche qui potranno essere coinvolte più discipline. Per i Professionali la seconda prova si comporrà di una parte definita a livello nazionale e di una seconda parte predisposta dalla Commissione, per tenere conto della specificità dell’offerta formativa dell’Istituzione scolastica.

Per l’orale la commissione proporrà ai candidati di analizzare testi, documenti, esperienze, progetti e problemi. Nel corso del colloquio, il candidato esporrà, con una breve relazione o un elaborato multimediale, le esperienze di Alternanza Scuola-Lavoro svolte. Dovrà dimostrare l’apprendimento e le competenze maturate nell’ambito delle attività di Cittadinanza e Costituzione, la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite e di collegarle tra loro, argomentando in maniera critica e personale, anche utilizzando la lingua straniera. La commissione dovrà tenere conto di quanto indicheranno i docenti nel documento di classe che sarà consegnato ai commissari.

Il punteggio finale sarà ancora in centesimi. Si parte dal credito scolastico che potrà arrivare fino a 40 punti, invece di 25. Alla commissione spettano poi fino a 60 punti: massimo 20 per ciascuna delle due prove scritte e 20 per il colloquio. Il punteggio minimo per superare l’esame resta fissato in 60 punti. La commissione d’esame può motivatamente integrare il punteggio, fino ad un massimo di 5 punti, se il candidato ha ottenuto un credito scolastico di almeno 30 punti ed un risultato complessivo nelle prove di esame di almeno 50 punti.

Il Ministro Marco Bussetti commenta «Prosegue il lavoro di accompagnamento verso il nuovo Esame. Il MIUR, anche alla luce delle nuove regole, lavorerà affinché le tracce siano davvero corrispondenti con quanto fatto dai ragazzi durante il percorso di studi, fornendo apposite indicazioni agli esperti che dovranno produrre i testi. Nei prossimi giorni partirà un Piano di informazione e formazione che accompagnerà le scuole. Ci saranno conferenze di servizio sull’intero territorio nazionale, che proseguiranno nelle prossime settimane».

La storia ci ricorda che l’Esame di Stato venne istituito in Italia nel 1923, quasi un secolo fa, con la riforma Gentile, dal nome di Giovanni Gentile, il rinomato filosofo allora Ministro dell’ Istruzione: era l’epoca del primo governo Mussolini, insediatosi l’anno prima dopo la marcia su Roma. L’esame non prevedeva “programmi di studio” bensì “programmi d’ esame”, da modulare durante gli anni dell’ intero corso. Quattro prove scritte e la prova orale, che non si basava sul solo programma dell’ ultimo anno. La commissione esaminatrice era costituita esclusivamente da docenti esterni, in gran parte professori universitari, ed era presieduta formalmente dal Ministro. Gli esami si tenevano fuori sede. La votazione non prevedeva un punteggio unico ma tanti voti quante erano le materie. Era prevista la sessione di esami di riparazione. L’impatto di questo nuovo esame fu particolarmente pesante, con una percentuale di promossi che superava di poco il 50%. (foto di repertorio)

Sara Pacitto

 

LE PIU' LETTE
Irene Mizzoni 4 ore ago
 Controlli da parte della Polizia di Roma Capitale dal Centro Storico al litorale romano: sanzioni e chiusure di locali per violazione delle norme anti-contagio. Una persona denunciata per guida in st…
Caterina Paglia 2 ore ago
Riparte il turismo nella Valle di Canneto, ma con tre dispersi provenienti da Frosinone. Non è stato proprio l'inizio ideale, ma va detto che per andare in montagna non si deve improvvisare, bisogna i…
Francesca Merolle 53 minuti ago
Anche nel fine settimana appena trascorso le donne e gli uomini della Polizia di Stato sono stati impegnati nei servizi finalizzati al controllo del rispetto delle prescrizioni per il contenimento del…
Francesca Merolle 3 ore ago
Con un provvedimento pubblicato poco fa il Tar del Lazio ha respinto la richiesta di sospensione cautelare dell’ordinanza della Regione Lazio, che rende obbligatoria la vaccinazione antinfluenzale ad…
Francesca Merolle 2 ore ago
Gli auguri di ferragosto del CAI di Sora arrivano corredati delle splendide immagine degli escursionisti e biker sorani. Questa volta gli appassionati della montagna hanno raggiunto Pizzo Cefal…
Francesca Merolle 52 minuti ago
Oggi registriamo 38 casi e un decesso. Di questi 13 provengono dal Cas Mondo Migliore di Rocca di Papa (Asl Roma 6) e 9 casi sono casi di importazione: due i casi di rientro da Ibiza, due casi da Malt…
Caterina Paglia 55 minuti ago
Prenotare controlli e prestazioni sanitarie diventa un'odissea per un'anziana signora, sono i veri "postumi" del Covid-19. E' triste ammetterlo, ma dopo la grave emergenza del Coronavirus per i…
Francesca Merolle 15 minuti ago
Il 14 agosto ricorre il primo anniversario dalla tragica scomparsa di Stalla Tatangelo. La mamma Irene, il papà Gabriele, il fratello Carlo, i parenti e tutti gli amici si ritroveranno a pregare per l…
Francesca Merolle 2 ore ago
Gli agenti del Commissariato di Sora e della Squadra Mobile della Questura di Frosinone hanno tratto in arresto un venticinquenne per tentata estorsione. L’uomo è stato sorpreso dagli investiga…
Francesca Merolle 1 ora ago
Lo comunica Astral Infomobilità su Twitter. L'incidente si è verificato intorno alle 15.30 sulla SS148 Pontina altezza di Spinaceto, km 15+600, in direzione Roma. In base a quanto riportato nel…