Aggiornato alle: 23:19 di Venerdi 3 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Roma – Quartiere Monti e Fontana di Trevi, titolari di ristoranti e ambulanti denunciati

 ULTIME NOTIZIE
Roma – Quartiere Monti e Fontana di Trevi, titolari di ristoranti e ambulanti denunciati
08 Dicembre
17:34 2018
Nella serata di ieri, i Carabinieri della Compagnia Roma Centro hanno effettuato dei controlli nel centro Storico, volti a contrastare ogni forma di illegalità diffusa e di degrado, con la collaborazione dei Carabinieri del Nas e Nil.

Pattuglie di Carabinieri in uniforme e in abiti civili hanno controllato le vie del centro, identificato diverse persone, tra cui 5, che sono state denunciate a piede libero, mentre, con l’ausilio dei reparti specializzati dell’Arma sono stati effettuati controlli a bar e ristoranti. In particolare, i militari hanno denunciato a piede libero, per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, un cittadino del Gambia, di 20 anni, senza fissa dimora, incensurato perché a seguito di un controllo, e della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di alcune dosi di marijuana, pari a 2,7 grammi. Un romano di 45 anni, titolare di un ristorante del centro, è stato invece denunciato per aver installato all’interno della sua attività commerciale, un sistema di videosorveglianza abusivo, per controllare i dipendenti.

In via del Lavatore, i militari hanno sorpreso e denunciato 3 cittadini del Senegal, di 48, 29 e 26 anni, intenti alla vendita ambulante abusiva, di borse da donna, recanti marchi falsi, di note griffe di moda. Sequestrate 62 borsette da donna. Le verifiche dei Carabinieri hanno riguardato anche le attività commerciali del centro.

In particolare in via Urbana, il titolare di un ristorante è stato sanzionato per un importo di 7000 euro, per la mancata redazione del manuale di autocontrollo HCCP, e per l’omessa comunicazione della variazione del compilatore, nonché per la mancata applicazione delle norme igieniche e la mancata etichettatura dei prodotti alimentari. Sono stati sequestrati 62 chili di prodotti alimentari. In piazza degli Zingari, il titolare di un ristorante, è stato sanzionato per un importo di 2000 euro, per la mancata redazione del manuale di autocontrollo HCCP. Altre sanzioni per un importo di 5000 euro, il c.d. “tavolino selvaggio, sono state elevate ad un ristoratore di via Cavuor, per aver occupato abusivamente il suolo pubblico, con tavolini e sedie, in più rispetto a quello previsto dall’autorizzazione comunale. In altre vie del centro come via dei Lucchesi, via delle Muratte e vie del Lavatore i militari hanno sorpreso e sanzionato 4 cittadini del Senegal e 2 del Bangladesh, per la vendita ambulante abusiva, di vari oggetti come braccialetti, statuine di legno, aste per selfie ed ombrelli.

 

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE