Regione – Sono quasi 80 mila i vaccinati contro il Coronavirus, cos’è il farmaco Pfizer? | TG24.info
Aggiornato alle: 09:03 di Martedi 19 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Regione – Sono quasi 80 mila i vaccinati contro il Coronavirus, cos’è il farmaco Pfizer?

 ULTIME NOTIZIE
Regione – Sono quasi 80 mila i vaccinati contro il Coronavirus, cos’è il farmaco Pfizer?
12 Gennaio
22:45 2021
Alle ore 19 di oggi 12 gennaio le vaccinazioni effettuate nella Regione Lazio erano 79466, pari all’ 1,36% della popolazione.

La pandemia da COVID-19 rappresenta una delle più gravi crisi a livello mondiale verificatasi nel corso dell’ultimo secolo. Il Governo italiano ha seguito da vicino tutte le fasi per la messa a punto dei nuovi vaccini che possono contribuire alla protezione di individui e comunità, al fine di ridurre l’impatto della pandemia. Lo scorso 27 dicembre è partita la campagna vaccinale, nel Lazio a pieno regime la somministrazione delle 94.555 dosi consegnate. A breve arriveranno nuove dosi del farmaco Pfizer a cui si aggiungerà il vaccino Moderna, in attesa di quello prodotto da AstraZeneca. Il vaccino Pfizer ha dimostrato efficacia negli studi pre-clinici nel prevenire o ridurre lo shedding virale dopo l’infezione sperimentale su macachi Rhesus. Nelle prime due fasi cliniche precoci  è stato dimostrato che il titolo di anticorpi neutralizzanti prodotti dai volontari vaccinati era simile a quello riscontrato nei pazienti convalescenti. Le risposte anticorpali neutralizzanti sono state generalmente più alte nei soggetti tra 18 a 55 rispetto agli anziani (65-85 anni). Lo studio di fase 3 condotto su 43.548 individui di età pari o superiore a 16 anni, che prevedeva una prima dose di vaccino o placebo ed una seconda dose di somministrazione 21 giorni dopo, ha dimostrato un’efficacia delle due dosi di vaccino pari 95% (intervallo di confidenza al 95%, 90,3%-97,6%). L’efficacia è stata costante nelle differenti sotto analisi condotte per età, sesso ed etnia, e in presenza di co-morbilità (asma, obesità, diabete, ipertensione e malattie polmonari) (Polack P, et al). Tra i vaccini candidati, Pfizer/Biontech è il primo vaccino che ha ricevuto la raccomandazione per l’autorizzazione all’immissione in commercio da parte dell’Ema. E’ un vaccino che contiene la sequenza genetica (mRNA) per la proteina Spike, che si trova sulla superficie di SARS-CoV-2. Il vaccino è indicato a partire dai 16 anni età. Deve essere conservato in congelatore a una temperatura compresa tra -90 °C e -60 °C, nella confezione originale, per proteggere il medicinale dalla luce e deve essere somministrato per via intramuscolare dopo diluzione, la sede preferita è la regione deltoidea del braccio.   Nella fase I della campagna vaccinale sono state individuate come categorie prioritarie destinatarie della vaccinazione gli operatori sanitari, sociosanitari e socioassistenziali e i residenti delle strutture per anziani socio-sanitarie e socio-assistenziali. Con l’aumento delle dosi di vaccino si inizierà a sottoporre a vaccinazione le altre categorie di popolazioni, fra le quali quelle appartenenti ai servizi essenziali, quali prima di tutto gli insegnanti e il personale scolastico, le forze dell’ordine, il personale delle carceri e dei luoghi di comunità, ecc…

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS