Regione – Rebus vaccino nelle carceri del Lazio, interviene Fns Cisl | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Venerdi 23 Aprile 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Regione – Rebus vaccino nelle carceri del Lazio, interviene Fns Cisl

 ULTIME NOTIZIE
Regione – Rebus vaccino nelle carceri del Lazio, interviene Fns Cisl
04 Marzo
10:55 2021

 

 

“Urgenti dovevano essere le somministrazioni delle vaccinazioni negli istituti penitenziari del Lazio e per il personale che vi lavora e per i detenuti stessi, ma ad oggi , tutto ciò e che riguarda la regione Lazio è fermo”. Inizia così la nota del sindacato che torna ad evidenziare il problema.

“Peggio è andato per il personale di Polizia Penitenziaria, che seppur essendo Forza di Polizia, è stata esclusa da quanto previsto ed in atto con altre Forze Armate e di Polizia- i quali hanno già iniziato dal 15 Febraio 2021 le vaccinazioni anti Sars-Cov-2- , propabilmente qualcosa non ha funzionato se la situazione riuslta essere questa.

Per la Fns Cisl Lazio occorre urgentemente dare un segnale a questo particolare personale che lavora, silenziosamente ed con abnegazione, in condizioni critiche e che non può accettare uno schiaffo da chi , invece, deve tutelare loro la salute . Attenzione che deve essere rivolta, anche , per i detenuti perchè le carceri non sono diverse dalle strutture RSA .

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS