Regione – Covid: somministrate oltre 105 mila dosi di vaccino, il Lazio rilascerà un certificato ai vaccinati | TG24.info
Aggiornato alle: 11:32 di Sabato 6 Marzo 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Regione – Covid: somministrate oltre 105 mila dosi di vaccino, il Lazio rilascerà un certificato ai vaccinati

 ULTIME NOTIZIE
Regione – Covid: somministrate oltre 105 mila dosi di vaccino, il Lazio rilascerà un certificato ai vaccinati
17 Gennaio
22:10 2021

 

 

 

Alle ore 19 di oggi 17 gennaio 2021 le vaccinazioni anti Covid effettuate nella Regione Lazio sono state 105.856, di cui il 6% agli over 80.

Nel Lazio la campagna vaccinale è stata avviata presso l’Istituto Nazionale per le Malattie Infettive “Lazzaro Spallanzani” di Roma il 27 dicembre proseguendo, nei giorni successivi, presso 20 Centri Vaccinali. Nella prima fase sono state individuate quali categorie prioritarie destinatarie della vaccinazione gli operatori sanitari, sociosanitari e socioassistenziali e i residenti delle strutture per anziani socio-sanitarie e socioassistenziali in coerenza con quanto previsto nel Piano Strategico del Ministero della Salute del 12 dicembre 2020.  Le varie fasi della campagna vaccinale saranno modulate in base all’evolversi delle conoscenze sulla sicurezza ed efficacia vaccinale nelle diverse fasce di età e fattori di rischio, sull’azione del vaccino sull’acquisizione dell’infezione e sulla trasmissione o sulla protezione da forme gravi di malattia e in base alle dosi disponibili. L’assessore alla Salute Alessio D’Amato in questi giorni ha annunciato che a chi si vaccinerà da febbraio contro il Covid, verrà rilasciato dopo la somministrazione della seconda dose, un certificato vaccinale che sarà scaricabile sull’anagrafe vaccinale con accesso attraverso Spid.  Queste le parole dell’assessore: “Sarà un modo per dichiarare che si è fatta la vaccinazione, qualora sia necessario. Questa modalità varrà per tutti, non solo per gli ‘over 80’”, ha spiegato D’Amato evidenziando come il certificato vaccinale “non è una novità, perché anche i bambini hanno il certificato dei vaccini. E’ diversa la modalità, anziché richiederlo alla Asl lo puoi scaricare”. Sarà il Governo e al Parlamento a decidere come utilizzarlo, ad esempio per permettere l’accesso a luoghi come il cinema o il teatro.

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com