Regione – BCC Roma: Roberto Gandolfo Direttore Generale e Francesco Petitto Vice Direttore Generale Vicario | TG24.info
Aggiornato alle: 10:10 di Venerdi 24 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Regione – BCC Roma: Roberto Gandolfo Direttore Generale e Francesco Petitto Vice Direttore Generale Vicario

 ULTIME NOTIZIE
Regione – BCC Roma: Roberto Gandolfo Direttore Generale e Francesco Petitto Vice Direttore Generale Vicario
17 Giugno
16:00 2019

 

 

Queste nomine fanno seguito all’uscita dell’ex DG Mauro Pastore, diventato nuovo Direttore Generale di Iccrea.  Il Presidente Liberati: “Nomine ispirate alla continuità aziendale, nel quadro di un progetto di lungo termine che ha portato la banca a diventare punto di riferimento”.

Il Consiglio di Amministrazione della Banca di Credito Cooperativo di Roma, con il parere motivato della Capogruppo Iccrea, ha nominato alla carica di Direttore Generale Roberto Gandolfo.

Dirigente di lungo corso della Banca, Gandolfo è nato a Roma nel 1956 e si è laureato in Economia e Commercio nel 1978. Dal 1977 al 1979 è stato revisore presso la Arthur Young & Co, dal 1979 al 1984 ha lavorato presso il Credito Romagnolo e dal 1984 al 1988 in Arthur Young Consulting. Dal 1988 al 1993 è stato Dirigente in importanti società di informatica come la Datamat Ingegneria dei Sistemi. Nel 1993 è entrato in BCC Roma (allora Cassa Rurale ed Artigiana) come Direttore dell’Area Affari, quindi con la responsabilità dell’Area Crediti. Nel 2002 è nominato Vice Direttore Generale e dal 2004 ha ricoperto la carica di Vicario con la responsabilità dell’Area Governo Asset.

Nella stessa seduta il Consiglio di Amministrazione ha nominato Vice Direttore Generale Vicario Francesco Petitto, già Vice Direttore Generale. Nato a Roma nel 1956, Petitto è laureato in Giurisprudenza e ha lavorato presso la BNL, l’Istituto San Paolo di Torino e la Banca del Fucino. È alle dipendenze BCC Roma dal 2003, a seguito dell’incorporazione della BCC di Segni in cui ricopriva il ruolo di Direttore Generale. Nel 2007 è stato nominato Direttore delle Risorse Umane; dal 2010 è Direttore Rete e Commerciale, e dall’aprile 2015 Vice Direttore Generale.

“Le nomine di Gandolfo e Petitto sono ispirate alla continuità gestionale aziendale, nel quadro di un progetto di lungo termine che ha portato la Banca a conseguire risultati sempre più apprezzabili, divenendo un punto di riferimento nelle aree di competenza territoriale e nel panorama del credito cooperativo italiano”, ha dichiarato Francesco Liberati, Presidente di BCC Roma, aggiungendo inoltre che “la nomina di Mauro Pastore come Direttore Generale della Capogruppo Iccrea rappresenta una scelta utile per il futuro del Gruppo, che potrà contare sull’esperienza maturata da Pastore stesso in BCC Roma”.

La Banca di Credito Cooperativo di Roma è la prima banca di Credito Cooperativo in Italia. Fondata nel 1954 con il nome di Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Romano, opera nel Lazio, nell’Abruzzo interno e in cinque provincie del Veneto con 190 agenzie e 20 tesorerie. I soci sono 34mila.

BCC Roma fa parte del Gruppo Bancario Iccrea, il più grande gruppo bancario cooperativo italiano con 142 Banche di Credito Cooperativo, dislocate su 1700 comuni in una rete di oltre 2600 sportelli, con più di 4 milioni di clienti, 750 mila soci, attivi per 153 miliardi di euro e fondi propri per 11 miliardi di euro. Il Gruppo si colloca in Italia al terzo posto per numero di sportelli ed al quarto per attivi.

In base alla classifica stilata da Mediobanca ad ottobre 2018, BCC di Roma si è classificata al primo posto tra le banche di Credito Cooperativo per totale attivo, impieghi, raccolta, patrimonio netto, utile netto, numero sportelli.

Negli ultimi dieci anni i volumi intermediati hanno mostrato una dinamica di crescita continua: la raccolta e gli impieghi sono aumentati rispettivamente dell’80% e del 128%.

Nel 2018 BCC Roma ha erogato 1,8 milioni di euro attraverso 24 Comitati Locali a favore di iniziative di beneficienza e sponsorizzazione sociale. Queste risorse sono state destinate ad interventi di carattere sociale, culturale, assistenziale, sportivo, di tutela dell’ambiente, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini delle comunità di riferimento.

La Banca nella sua attività si ispira ai principi fondanti della cooperazione, quali la mutualità e la solidarietà, che si concretizzano nell’orientamento al cliente e nel radicamento sul territorio di riferimento, contribuendo a promuovere il benessere delle comunità dove opera e il loro sviluppo economico e culturale attraverso un’attiva azione di responsabilità sociale.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS