Aggiornato alle: 22:39 di Giovedi 4 Giugno 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Provincia – Danilo Magliocchetti punta sullo Spaziani: “Reinvestire i 304 milioni di euro nella sanità sui territori”

 ULTIME NOTIZIE
Provincia – Danilo Magliocchetti punta sullo Spaziani: “Reinvestire i 304 milioni di euro nella sanità sui territori”
22 Maggio
16:00 2020
<<L’emergenza Covid ha dimostrato – dice il consigliere Danilo Magliocchetti – numeri e fatti alla mano, che esistono, non solo a Roma, ma anche in altri territori della Regione, strutture ospedaliere di assoluto livello ed eccellenza, sia per qualità delle cure, alcune anche innovative e utilizzo di protocolli altamente performanti, sia per le professionalità esistenti>>. Ecco la nota.

<<I positivi esiti del Tavolo di verifica degli adempimenti sanitari da parte della Regione Lazio, con il Ministero dell’Economia e Finanze e il Ministero della Salute svoltosi ieri, devono indurre ad un miglioramento e riequilibrio delle politiche sanitarie sui territori.
A tal fine ed in riferimento alla erogazione dei LEA (Livelli essenziali di assistenza) è stato confermato il punteggio di 190 punti con incrementi significativi, soprattutto nell’area della prevenzione e dell’assistenza ospedaliera. Per questo, la Regione Lazio è stata dichiarata adempiente alla verifica dell’anno 2018 e ciò ha portato allo sblocco della quota premiale di 304 milioni di euro.

Si tratta, senza alcun dubbio, di una notizia positiva, che deve indurre la Regione Lazio, da un lato a ripensare la Governace sanitaria e dall’altro a rinvestire, in maniera equilibrata, questa quota premiale di 304 milioni di euro, sui territori.

L’emergenza Covid ha dimostrato, numeri e fatti alla mano, che esistono, non solo a Roma, ma anche in altri territori della Regione, strutture ospedaliere di assoluto livello ed eccellenza, sia per qualità delle cure, alcune anche innovative e utilizzo di protocolli altamente performanti, sia per le professionalità esistenti.

L’ospedale Spaziani di Frosinone è, senza alcun dubbio, una di queste strutture e lo ha dimostrato tangibilmente, sia con la capacità di riorganizzarsi in brevissimo tempo in Hub Covid, sia nella disponibilità di PL in Terapia intensiva. Oggi allo Spaziani ci sono 86 posti letto dedicati ai pazienti Covid: 26 a Malattie infettive, 40 a Medicina Covid, 20 a Medicina d’urgenza Covid. Per non parlare di Terapia Intensiva: prima del Coronavirus c’erano 7 postazioni.

Ora sono 19, più altre 6 di sub-intensiva. Per un totale di 25, ma si può arrivare addirittura a 30. Mentre i posti letto totali sono circa 400.

Nessuna altra struttura ospedaliera del Lazio, ha dimostrato una tale capacità ed abilità di rapida trasformazione.

Orbene, la preziosa disponibilità di ulteriori oltre 300 milioni di euro, decretata dal Tavolo di verifica di ieri, oltre allo sblocco della metà della quota fiscale, consentono alla Regione, nell’immediato futuro, di fare importanti investimenti, anche dal punto di vista del potenziamento delle strutture esistenti, sul territorio.

Questa volta però, non puntando tutto, o quasi, come troppo spesso accaduto in passato, sulla sola ruota di Roma, ma tenendo presente le potenzialità offerte dai presidi sanitari distribuiti sul territorio.

L’Ospedale del Capoluogo, con gli ulteriori opportuni interventi, alcuni strutturali ed altri strumentali, potrebbe veramente offrire delle prestazioni sanitarie aggiuntive e specialistiche, di altissimo livello, al pari di quelle offerte in importanti e riconosciuti presidi ospedalieri della capitale.

Ciò determinerebbe una capillare e diffusa assistenza sanitaria di qualità assoluta anche nelle province, ed eliminerebbe, almeno in parte, il dispendioso e penalizzante pendolarismo sanitario, verso la capitale.

Questo non significa, ovviamente, pensare di impoverire i servizi sanitari di Roma, che erano e restano centrali e strategici, ma rivedere la Governance sanitaria, che sia equamente e proporzionalmente orientata, anche alle province e non solo alla Capitale.
Ci sono disponibili ulteriori ed importanti risorse finanziarie per farlo adesso><.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE