Provincia – Conferenza presidenti Comunità Montane, Quadrini: “Vanno sostenute e potenziate” | TG24.info
Aggiornato alle: 22:29 di Martedi 15 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Provincia – Conferenza presidenti Comunità Montane, Quadrini: “Vanno sostenute e potenziate”

 ULTIME NOTIZIE
Provincia – Conferenza presidenti Comunità Montane, Quadrini: “Vanno sostenute e potenziate”
20 Marzo
23:05 2018

 

 

Si è svolta oggi la conferenza dei Presidenti delle Comunità Montane del Lazio presso la sede di Leganet srl a Roma, per discutere le proposte e le aspettative dell’attività delle stesse allo scopo di riavviare un confronto di livello con la nuova amministrazione regionale.

Le questioni all’ordine del giorno: iniziative conseguenti alle elezioni del 4 marzo, presentazione convenzione con Leganet srl per assistenza, servizi e attività per Uncem Lazio e per le Comunità montane, attivazione bandi fondi europei. Alla riunione presieduta dal Presidente Uncem Lazio dott. Achille Bellucci, erano presenti anche il presidente della XV Comunità Montana Valle del Liri ing.Gianluca Quadrini, il vicepresidente avv. Antonio Di Sotto ed il consigliere comunitario avv. Fabio Tanzilli.

“Su sollecitazione del presidente dell’Uncem dott.Bellucci –ha dichiarato il presidente Quadrini– ci siamo ritrovati oggi per presentare il nostro progetto volto alla valorizzazione dei territori montani e del patrimonio boschivo. Diverse sono le proposte che abbiamo da formulare alla nuova giunta Zingaretti, che vanno tutte nella medesima direzione, ossia quella della promozione dei nostri territori e della nostra montagna. Ai sensi dell’articolo 44 della Costituzione Italiana mi auguro che le neo realtà politiche della Regione Lazio si attivino e prendano davvero a cuore le potenzialità degli enti montani il cui compito è la valorizzazione del territorio attraverso le diverse misure messe in atto a difesa dello stesso, ossia le politiche ambientali e forestali, coem quelle relative all’ antincendio e alla regimentazione acque. Le Comunità Montane pertanto vanno potenziate, sostenute e soprattutto va difeso il loro importante ruolo, anche alla luce della soppressione affrettata del Corpo forestale, fatta in nome della semplificazione, ma che non ha tenuto conto delle prevedibili complicazioni che si sarebbero verificate.”

Significativo è stato altresì, il commento dell’avv.Tanzilli, consigliere comunitario che in questo momento politico particolarmente importante per gli interessi dei territori montani e per gli enti che li rappresentano, ha affermato:”Dalla riunione è emersa la necessità di ribadire tutti insieme, a livello regionale, l’importanza delle Comunità montane quali enti intermedi in grado di garantire al territorio una giusta valorizzazione ed uno sviluppo armonico, sfruttandone al meglio le risorse”.

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS