Provincia – Bonifiche sin Valle del Sacco, Pompeo sollecita una accelerazione per i siti indicati dal Ministero | TG24.info
Aggiornato alle: 08:00 di Venerdi 17 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Provincia – Bonifiche sin Valle del Sacco, Pompeo sollecita una accelerazione per i siti indicati dal Ministero

 ULTIME NOTIZIE
Provincia – Bonifiche sin Valle del Sacco, Pompeo sollecita una accelerazione per i siti indicati dal Ministero
18 Ottobre
11:02 2018

 

 

“Occorre formalizzare al più presto le procedure per gli interventi di bonifica della Valle del Sacco perché, oltre alle evidenti opportunità per lo sviluppo, bisogna accelerare rispetto ad un’esigenza che era stata indicata come prioritaria già lo scorso mese di novembre, ossia la messa in sicurezza immediata di otto siti pericolosi per la salute pubblica”. Queste le parole del Presidente della Provincia di Frosinone Antonio Pompeo che ricorda come quasi un anno fa il Ministero dell’Ambiente aveva definito l’elenco dei siti per i quali era necessario provvedere con urgenza, attraverso i fondi ministeriali, alla bonifica.

Le aree erano le seguenti: “Area ex Olivieri (Ceprano – Falvaterra); ex Cartiera Vita Mayer (Ceprano); ex Europress (Ceprano); ex Cartiera (Ferentino); discarica Le Lame (Frosinone); ex Polveriera (Anagni); SNIA BPD – Bosco Faito (Ceccano); ex Cava Pietrisco Anime Sante (Ceccano).

“Avevamo salutato con soddisfazione questa notizia lo scorso anno – ha aggiunto il Presidente – come un segnale di attenzione importante per il nostro territorio e per le sue necessità di tutela ambientale e opportunità di rilancio, ma anche come dimostrazione di concretezza da parte delle amministrazioni locali che avevano redatto in tempi rapidi tutte le necessarie documentazioni, trasmesse dalla Regione al Ministero, per far inserire i siti ricadenti nel loro comune nella lista degli interventi. Purtroppo però è trascorso quasi un anno e tutto è rimasto fermo. E’ indispensabile che il Ministero dell’Ambiente definisca al più presto le procedure per l’avvio degli interventi e le relative modalità attuative con l’attribuzione dei fondi, senza dimenticare che siamo ancora in attesa di un regolamento per le aree agricole”.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS