Pontinia – Approvato il bilancio 2020 della Federazione BCC del Lazio, Umbria e Sardegna | TG24.info
Aggiornato alle: 10:10 di Venerdi 24 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Pontinia – Approvato il bilancio 2020 della Federazione BCC del Lazio, Umbria e Sardegna

 ULTIME NOTIZIE
Pontinia – Approvato il bilancio 2020 della Federazione BCC del Lazio, Umbria e Sardegna
24 Luglio
11:31 2021

 

 

L’Assemblea dei Soci della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Lazio, Umbria, Sardegna, tenutasi oggi a Pontinia (Latina), ha approvato il bilancio 2020. Positivi i risultati ottenuti dalle 15 BCC associate, con un utile aggregato di 55,5 milioni, in crescita del 42,5%. L’Assemblea ha anche proceduto alla nomina del Consiglio di Amministrazione e degli altri Organi Sociali per il triennio 2021-2023. Confermato Francesco Liberati nella carica di Presidente del CdA stesso, Amelio Lulli come Vicepresidente Vicario e Maurizio Capogrossi come Vicepresidente.

Si è tenuta ieri, a Pontinia (Latina), presso l’Auditorium della Cassa Rurale ed Artigiana dell’Agro Pontino, l’Assemblea dei soci di Federlus – Federazione delle Banche di Credito Cooperativo del Lazio, Umbria Sardegna, che ha approvato il Bilancio 2020. Un’Assemblea di alto valore simbolico in quanto è stata la prima riunione in presenza della Federazione da oltre 16 mesi.

I risultati ottenuti nell’esercizio 2020 dalle 15 banche associate alla Federazione sono più che soddisfacenti e mostrano una rete di BCC nelle tre regioni di riferimento che ha mantenuto e spesso sviluppato il presidio commerciale, non facendo mancare la propria azione di prossimità e sostegno sociale anche e, soprattutto, nella fase pandemica. Le prime stime a consuntivo, infatti, indicano positivi dati aggregati per le 15 BCC, di cui 9 affiliate al Gruppo Bancario Iccrea e 6 al Gruppo Cassa Centrale Banca:

* l’aumento degli impieghi creditizi a 12,9 miliardi, con un incremento del 10,6%;
* una diminuzione dei crediti deteriorati di circa il 20%;
* la crescita della raccolta diretta a 15,7 miliardi, con un incremento del 7,1% sul 2019;
* un utile complessivo di 55,5 milioni, con un incremento del 42,5%;
* l’aumento del patrimonio netto a 1,28 miliardi, con una crescita del 5,6%.

L’Assemblea ha poi proceduto alla nomina del Consiglio di Amministrazione e degli altri Organi Sociali per il triennio 2021-2023. Confermato poi Francesco Liberati (BCC Roma – Gruppo Iccrea) nella carica di Presidente del CdA stesso, Amelio Lulli come Vicepresidente Vicario (BCC Centro Lazio – Gruppo CCB) e Maurizio Capogrossi (BCC Colli Albani – Gruppo Iccrea) come Vicepresidente.

Dopo il benvenuto a tutti i convenuti da parte del Presidente della Federazione BCC Lazio Umbria Sardegna, Francesco Liberati, e del presidente della BCC ospitante, Maurizio Manfrin, l’incontro è stato arricchito dall’intervento del prof. Leonardo Becchetti, che ha illustrato le attuali sfide dei “mali pubblici globali” a partire dalla pandemia e dall’emergenza climatica e quale sarà il ruolo del sistema creditizio e delle BCC in particolare nell’accompagnare le imprese nella nuova transizione economica e digitale.

“Guardando al futuro secondo la rappresentazione del Prof. Becchetti – ha detto il Presidente Federlus, Francesco Liberati – le BCC sono chiamate a rinnovare il loro sguardo sulla realtà, proseguendo il percorso di cambiamento che le sta interessando a fondo, dopo l’avvio operativo dei gruppi bancari, fermo restando che la mutualità deve rimanere la pietra angolare sulla quale imperniare l’approccio creditizio. Come Federazione Lazio, Umbria, Sardegna siamo convinti che non possa esserci alternativa alla configurazione in Gruppi Bancari Cooperativi, in termini di modello d’aggregazione delle BCC. Con le difficoltà di scenario che ci aspettano – ha concluso il Presidente Liberati – l’evoluzione del mercato, la crescente digitalizzazione e l’ingresso di nuovi concorrenti, è sempre più importante per ogni singola BCC avere un gruppo alle spalle, che sia garanzia di tenuta finanziaria e patrimoniale, conformità amministrativa e normativa, presidio dei controlli e, ultimo ma non meno importante aspetto, di sviluppo commerciale. Compito della nostra Federazione, in sintonia con il sistema associativo nazionale, è quello di confermarsi come custode della coerenza storica del Credito Cooperativo, fornendo valore aggiunto per supportare le BCC”.

È quindi intervenuto il Presidente Federcasse Augusto Dell’Erba, che ha ricordato l’impegno della Federazione nazionale per la ricerca di un nuovo equilibrio normativo e di Vigilanza per le BCC unitamente ai primi risultati conseguiti e alla prosecuzione di tale impegno, in sintonia con i gruppi bancari cooperativi Iccrea e Cassa Centrale Banca.

Hanno portato il saluto del Gruppo Bancario Iccrea, il presidente Giuseppe Maino e il direttore generale Mauro Pastore, che hanno ricordato l’importanza della collaborazione tra Gruppi e sistema associativo nazionale e locale del credito cooperativo e sottolineato la rilevanza dell’enorme lavoro sinora realizzato per il decollo operativo del Gruppo Iccrea con i buoni risultati ottenuti, confermati dal recente “comprehensive assesment” svolto dalla BCE che ha dato un esito soddisfacente, confermando la solidità degli assetti patrimoniali del Gruppo anche in presenza di scenari estremi.

Amelio Lulli, Vicepresidente della Federazione BCC Lazio Umbria Sardegna e Presidente della Banca Centro Lazio, aderente al Gruppo Cassa Centrale Banca ha ricordato l’impegno suffragato da ottimi risultati dei Gruppi e in particolare come anche le banche del Gruppo Cassa Centrale Banca godano di una certa stabilità finanziaria e come abbiano ottenuti nel 2020 dei risultati molto apprezzabili.

(fonte: Comunicato Stampa)

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS