Aggiornato alle: 20:01 di Giovedi 18 Aprile 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Pontecorvo – Paolo Renzi e la battaglia contro un bilancio “scellerato”

 ULTIME NOTIZIE
Pontecorvo – Paolo Renzi e la battaglia contro un bilancio “scellerato”
16 Aprile
08:30 2019
E’ Paolo Renzi, capogruppo della Lista per Pontecorvo, a parlare del parere dell’organo di revisione sulla proposta di bilancio dell’amministrazione Rotondo, parere obbligatorio per legge. Un parere che, secondo Renzi, conferma quelle che erano le perplessità già espresse in passato.

Spiega Renzi concentrandosi in particolare sulla questione Tari: <Quest’anno i costi della Tari aumenteranno almeno di ulteriori 200.000 euro arrivando alla vertiginosa somma di 1.858.045 euro che verrà pagata da tutte le famiglie di Pontecorvo. E il prossimo anno si raggiungerà addirittura la spesa record di 2.170.048 euro per cui, tenuto conto dell’aumento del 40% già intervenuto in questi anni, ogni famiglia pontecorvese pagherà un aumento record della tassa sui rifiuti addirittura del 70% . A ciò va aggiunto l’aumento dell’addizionale Irpef fino allo 0,70%, quasi il massimo consentito dalla legge>. Continua Renzi: <Per fortuna che insieme ad altri consiglieri di opposizione abbiamo ottenuto che quest’anno non si pagasse la tassa sui passi carrabili 2019 , tassa che però dalla relazione in questione sembra che l’amministrazione Rotondo abbia inserito nuovamente dal prossimo anno. Per il bene di Pontecorvo faccio un appello a quei consiglieri comunali che hanno veramente a cuore la città di Pontecorvo e non solo la poltrona affinchè, prima di votare, leggano con attenzione le carte da cui risultano confermati gli aumenti di cui sopra. Ribadisco il massimo impegno e continuerò la battaglia in consiglio comunale affinchè questo bilancio scellerato non venga approvato>. Conclude Paolo Renzi: <Infine vorrei sottolineare l’aspetto che più mi sta a cuore:questa amministrazione sebbene abbia sempre proclamato di voler favorire la condivisione, la partecipazione e la trasparenza con i cittadini, tuttavia rifiuta di attivare lo streaming che consentirebbe a tutti i cittadini di seguire in diretta comodamente anche da casa, tutti i dibattiti e le decisioni in consiglio comunale, con ciò evidenziando di temere il giudizio dei cittadini di Pontecorvo>. CAP

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE