Aggiornato alle: 08:20 di Sabato 22 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Pontecorvo – Enorme albero cade e sfonda la cappotta, miracolati

 ULTIME NOTIZIE
Pontecorvo – Enorme albero cade e sfonda la cappotta, miracolati
30 Ottobre
09:30 2018
Non solo danni, tragedie e distruzione, l’ondata di maltempo che c’è stata nella giornata di ieri per qualcuno è stato il giorno del miracolo. Giorno in cui poteva andare a finire peggio, molto peggio. Come accaduto a Castrocielo.

Ad essere stati i miracolate due persone, un 55enne e un 30enne, i quali mentre transitavano sulla strada provinciale che collega Pontecorvo a Badia di Esperia, in località Ponte Teano, un grosso albero si è abbattuto sulla loro auto. Ha sventrato la cappotta mentre l’auto era in transito.

Ma oltre al miracolo i due hanno trovato sulla loro strada la persona giusta al momento giusto, un infermiere del San Raffaele di Cassino, Enrico De Simone, di San Giorgio a Liri che era immediatamente dietro l’auto che è rimasta gravemente danneggiata.
È stato lui a prestare i primi soccorsi a fasciare le mani ferite al trentenne e ad accogliere i due uomini all’interno della propria auto per metterli al sicuro.

“Sono stati momenti terribili, ma non ho mai perso la calma e la lucidità di poter agire per fare qualcosa per le persone che erano in difficoltà”. Questo è il commento del dell’ infermiere che è intervenuto sulla provinciale. “Oltre ad essere un infermiere San Raffaele ho la qualifica di assistente domiciliare per cui con me avevo tutto l’occorrente per le medicazioni, ho subito fasciato la mano alla persona più giovane e poi ho aperto le porte della mia auto che era stata messa in sicurezza il tutto in attesa dei Carabinieri e del 118. Ho solo fatto quello che tutti dovrebbero fare, ma ancor di più lo dovrebbe fare un infermiere sempre pronto ad aiutare gli altri e ad essere vicino a chi soffre”, ha concluso.

Red Cas. CRM

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE