Aggiornato alle: 20:01 di Giovedi 18 Aprile 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Pontecorvo – Bilancio comunale, appello alla responsabilità

 ULTIME NOTIZIE
Pontecorvo – Bilancio comunale, appello alla responsabilità
15 Aprile
18:45 2019
Un bilancio di crescita, di sviluppo per l’intera comunità. Un bilancio dove non vengono messe le mani in tasca ai cittadini e dove tutte le tasse restano invariate. Appello alla responsabilità da parte del sindaco Anselmo Rotondo all’intero consiglio comunale.

“Corre l’obbligo per amore della verità e della coerenza spiegare il contenuto e le finalità del bilancio 2019. Un obbligo perché c’è chi, disturbatore di turno, cerca di distorcere la realtà.
Il bilancio che andremo ad approvare tra il 26 e il 27 aprile prossimo in consiglio comunale è un bilancio di crescita, un bilancio di sviluppo che permetterà alla città, al Comune, all’amministrazione comunale di vedere la luce dopo le tenebre.
Le tenebre sono state rappresentate da quella che era la massa debitoria che abbiamo ereditato e supera di gran lunga i 3 milioni di euro, per la quale ha tenuto parzialmente ingessata la macchina amministrativa ma il peggio è passato.

Il peggio è passato e quello che andiamo ad approvare è un bilancio di sviluppo, un bilancio di investimento, di servizi senza mettere le mani nelle tasca dei cittadini: tutte le aliquote dei tributi comunali sono rimaste invariate.
Per evitare il dissesto finanziario questa amministrazione, in primis l’assessore al bilancio Fernando Carnevali che ringrazio, ha lavorato tenendo sotto controllo anche il centesimo ora il pericolo è passato e quindi andiamo ad approvare un bilancio per lo sviluppo.
Ora è il momento della responsabilità istituzionale per tutti.
Nel bilancio quest’anno ci sono i seguenti provvedimenti: Prima tranche di lavori per 300 mila euro per la realizzazione della piscina, la seconda tranche dello stesso importo ci sarà per il prossimo anno.
350 mila euro per le strade rurali che i cittadini aspettano ormai da tempo. Il rifacimento della strada di collegamento tra Pontecorvo Esperia perché abbiamo fatto una convenzione con il comune di Esperia.
Realizzazione di via Le coste oltre 400 mila euro, vale a dire la strada alternativa alla tangenziale che per ovvie ragione non abbiamo potuto realizzare. Ci sono nuovi loculi ai cimiteri di Pontecorvo e di sant’oliva. C’è il completamento del progetto di raccolta differenziata dopo l’avvio in via sperimentale sarà esteso a tutto il territorio.
C’è il progetto di efficientamento energetico per cambiare tutti i punti luci, ben 2800, per tutta la Città. C’è la chiesa di Ravano per la quale sono stati stanziati i soldi per la ristrutturazione e la riapertura nel più breve tempo possibile.
C’è via Cardinale Aloisi Masella che collega il rione San Rocco e via la Cupa interessata ad uno smottamento idrogeologico. C’è il rifacimento dell’intero del pavimento sul ponte della Cattedrale. C’è la facciata della scuola Paola Sarro e la palestra della scuola Fornelle.
Con questo bilancio ci sarà la svolta lo sviluppo definitivo, ma in questo bilancio è contenuta l’abolizione della Tosap per la quale la minoranza si è tanto battuta e noi abbiamo accolto, per cui oggi l’appello è affinché tutti i consiglieri comunali di maggioranza e di minoranza votino questo bilancio perché senza atto di responsabilità non ci saranno questi provvedimenti e non ci sarà l’abolizione della Tosap. Un atto di responsabilità non verso Anselmo Rotondo, ma verso la Città”. Lo comunica il sindaco Anselmo Rotondo

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE