Aggiornato alle: 08:00 di 23 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Piedimonte – Zone rosse, via libera della commissione urbanistica

 ULTIME NOTIZIE
Piedimonte – Zone rosse, via libera della commissione urbanistica
14 Febbraio
17:02 2020
Nel 2007 furono delineate dall’autorità di Bacino le famose “zone rosse”, di cui tanto si è parlato in questi anni.

Zone insomma a rischio idrogeologico per la presenza di fossi di scolo che attraversano per intero il territirio comunale ed hanno creato le conoidi di deiezione su cui è stato realizzato parte dell’ abitato di Piedimonte ed alcune strutture di interesse pubblico. Ripartendo dallo studio effettuato dalla stessa autorità di Bacino, nel 2015 fu dato incarico ai geologi D’Angelo e Di Giovannantonio di effettuare studi più approfonditi del territorio comunale al fine di ridimensionare i perimetri delle tre zone rosse che interessano la città di Piedimonte San Germano, studi ed analisi svolti attraverso una scala di rilevamento pari a 5.000, rispetto alla scala di 25.000 utilizzata nel 2007 per la definizione delle zone R4 da parte dell’autorità di bacino. Da questo percorso di attività di studi, di raccolta dati, di analisi territoriali che hanno abbracciato nel suo complesso circa 5 anni di lavoro, è emersa un’attività conoscitiva più dettagliata che ha permesso la riperimetrazione delle zone rosse.

“Un passo avanti notevole che permetterà al nostro territorio di ripartire per un ulteriore sviluppo territoriale. Il giorno 11 febbraio alle ore 11.00 si è riunita la commissione urbanistica per discutere dell’argomento in esame ed ha deliberato voto favorevole alla presa d’atto di questi nuovi studi che hanno delineato nuovi minori perimetri per queste zone a rischio idrogeologico. Nella stessa commissione ha preso parte anche il dott geologo Vincenzo D’Angelo, il quale ha illustrato ai componenti della commissione le modalità con cui si è arrivati alla ridefinizione delle zone R4. Sono ampiamente soddisfatto del lavoro svolto dai due professionisti” afferma il vicesindaco Capuano Leonardo, presidente della Commissione Urbanistica.

“È stata una forte volontà della nostra amministrazione portare avanti questi studi dettagliati del territorio che hanno così permesso un ridimensionamento delle zone Rosse. Dopo il parere della commissione urbanistica adesso aspettiamo il prossimo consiglio comunale per prendere atto di tale attività e trasmettere così tutta la documentazione all’autorità di Bacino per la valutazione e approvazione di questi nuovi perimetri. È un momento fondamentale per la nostra città, poiché dopo questa autorizzazione si potrà tornare a parlare di Nuovo Piano Regolatore e quindi di un nuovo sviluppo del nostro territorio” afferma il Sindaco AVV. Gioacchino Ferdinandi.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE