Aggiornato alle: 22:53 di Venerdi 27 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Picinisco/San Biagio – Boscaiolo del luogo accoltella un operaio Astral

 ULTIME NOTIZIE
Picinisco/San Biagio – Boscaiolo del luogo accoltella un operaio Astral
26 Ottobre
15:55 2020

 

 

 

Disagi in seguito all’alluvione, scatta la rabbia di un residente che decide di accoltellare uno degli operai chiamati al lavoro anche di domenica.

Voleva a tutti i costi percorrere il tratto della strada regione 627 della Vandra, chiusa in seguito alla frana causata dal nubifragio dello scorso 15 ottobre, ma al divieto degli operai dell’Astral Spa un boscaiolo 38enne del luogo ha accoltellato un 28enne che si trovava alla guida del mezzo d’opera. Il violento episodio è avvenuto nel pomeriggio di ieri, domenica 25 ottobre, quando alcuni operai erano impegnati anche in un giorno festivo per accelerare i tempi sulla riapertura dell’importante strada di collegamento, letteralmente crollata in seguito al maltempo. Purtroppo però, sull’attesa ha prevalso la rabbia di un boscaiolo già censito per reati contro la persona. Secondo la ricostruzione dei fatti effettuata dai militari intervenuti e dalle testimonianze dei presenti. l’uomo, in evidente stato di alterazione psicofisica, si è introdotto a piedi all’interno del cantiere Astral iniziando ad inveire con parole minacciose nei confronti di alcuni operai ivi presenti, accusandoli di essere troppo lenti nei lavori. A tali minacce, un 28enne che si trovava alla guida di un mezzo operativo, si è sporto dalla cabina invitando l’uomo a calmarsi, ma quest’ultimo, in tutta risposta, ha estratto dalla tasca un coltello a serramanico, sferrando un fendente dal basso verso la parte alta della cabina del mezzo. Solo la prontezza di riflessi del giovane operaio ha impedito il peggio, in quanto è riuscito a coprirsi con il braccio e ad indietreggiare verso l’interno della stessa cabina. Nonostante tutto è stato comunque colpito al gomito, riportando una ferita da taglio giudicata guaribile in circa 7 giorni dal Pronto Soccorso dell’ospedale di Sora. L’aggressore, datosi alla fuga dopo aver sferrato il colpo, è stato rintracciato in tarda serata presso la propria abitazione dal personale della Sezione Radiomobile della Compagnia di Cassino. La perquisizione personale e veicolare ha dato esito negativo, ma il 38enne di Picinisco, espletate le formalità di rito, è stato deferito in stato di libertà per minacce aggravate, lesioni personali ed interruzione di servizio di pubblica necessità.

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS