Picinisco – Dal poi pagherò ad una vera e propria truffa ai danni di due società | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Giovedi 21 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Picinisco – Dal poi pagherò ad una vera e propria truffa ai danni di due società

 ULTIME NOTIZIE
Picinisco – Dal poi pagherò ad una vera e propria truffa ai danni di due società
16 Marzo
20:01 2018

 

 

 

 

Da mesi faceva ricorso al “poi pagherò” garantendo con una carta d’identità non valida e pensando di non essere scoperto. Invece è finito nei guai un 38enne del posto, con precedenti per guida senza patente.

L’uomo, molto conosciuto in Valle di Comino, è stato segnalato, individuato e deferito in stato di libertà per i reati di “truffa, falsità ideologica commessa da privato in atto pubblico e danneggiamenti“. Tra la fine del 2017 e l’inizio del 2018 era riuscito a truffare due società di Atina per circa 3 mila euro. Il 38enne aveva escogitato un piano per truffare le società di noleggio veicoli della zona, esibendo ogni volta un suo documento di riconoscimento ormai non più valido, di cui egli stesso aveva denunciato falsamente lo smarrimento presso una Stazione dei Carabinieri e riconsegnava le auto, dopo averle utilizzate per mesi, danneggiate e senza aver pagato quanto pattuito. Poi, in un’altra occasione, ha acquistato benzina e dell’olio per motori presso un distributore, con l’impegno di estinguere il debito in un secondo momento, poiché non aveva denaro con sé. Anche in questo caso, come nei precedenti, ha esibito e lasciato il documento non valido senza mai onorare la promessa fatta. Il 38enne di Picinisco, proprio a seguito di un banale escamotage, è stato immediatamente identificato dai proprietari delle società truffate che lo hanno denunciato. Era prevedibile, dato che nei paesi della Valle di Comino si conoscono e si riconoscono tutti, dai passanti ai residenti.

Caterina Paglia

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS