Aggiornato alle: 15:41 di Mercoledi 23 Settembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Paliano – L’ultimo saluto a Willy Monteiro (video)

 ULTIME NOTIZIE
12 Settembre
12:42 2020
È iniziato questa mattina presto l’arrivo di centinaia di persone al campo sportivo Tintisona di Paliano.

Grande commozione e ordinata compostezza durante la fila per la registrazione all’ingresso del campo, nel rispetto delle norme anti Covid. Alle ore 10 inizio dei funerali di Willy, il giovane 21enne ucciso selvaggiamente domenica scorsa a Colleferro. Indiziato dell’omicidio un gruppo di ragazzi di Artena, i fratelli Gabriele e Marco Bianchi, Mario Pincarelli attualmente tutti e tre a Rebibbia e Francesco Belleggia ai domiciliari. Tantissime le magliette bianche presenti al campo sportivo, come aveva richiesto la famiglia di Willy. A celebrare la funzione il vescovo di Tivoli, Matteo Parmeggiani.  Alle esequie presenti anche il presidente del Consiglio dei Ministri, Giuseppe Conte e il governatore del Lazio, Nicola Zingaretti. Il premier Conte è arrivato in camicia bianca per rispettare la richiesta della famiglia e degli amici per salutare Willy. A Capoverde, dove è originaria la famiglia del giovane, il bianco è anche simbolo di lutto quando si riferisce a un giovane. La bara di Willy ha fatto il suo ingresso sul palco dello stadio di Paliano tra gli applausi, una grande foto che ritrae il giovane sorridente.

“Le anime dei giusti sono nelle mani di Dio”, inizia così l’omelia di monsignor Parmeggiani. “Da domenica mattina a oggi tante le parole dette e scritte su un fatto esecrabile oggi qui risuonino le parole di fede che hanno illuminato la vita bella di Willy. Era lontano da quegli atteggiamenti di violenza, Willy ha voluto proteggere un amico. Non c’è amore più grande che dare la vita per un amico”. 

Al termine del rito funebre, il presidente Giuseppe Conte ha confortato la famiglia. Commosso si è avvicinato al padre Armando, alla madre Lucia e alla sorella Milena e ha detto loro: “L’Italia è con voi, vi vuole bene.” Poi il premier ha parlato anche con gli amici di Willy, ascoltandoli ha detto: “Forza!”

Dalle famiglie degli arrestati nemmeno una parola di scuse. La morte di un giovane tocca tutte le mamme del mondo, la morte di un figlio è un dolore dal quale non ci si riprende mai, una ferita che non si chiude.

La tragica scomparsa di Willy ha scosso le coscienze, del terribile omicidio si parla in tutta Italia. Per domani alle ore 16.30 il Comune di Palermo ha indetto presso il Piazzale dell’Archivio Storico, un momento di preghiera e riflessione sul tragico omicidio di Willy.

Anna Ammanniti

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS