Omicidio Mollicone – Finto alibi per Marco Mottola, teste rischia “falsa testimonianza” | TG24.info
Aggiornato alle: 23:31 di Mercoledi 27 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Omicidio Mollicone – Finto alibi per Marco Mottola, teste rischia “falsa testimonianza”

 ULTIME NOTIZIE
Omicidio Mollicone – Finto alibi per Marco Mottola, teste rischia “falsa testimonianza”
11 Settembre
10:30 2021

 

 

Un alibi falso per Marco Mottola, uno dei principali indiziati per l’omicidio di Serena Mollicone, rischia di far finire sotto processo per falsa testimonianza, un testimone che ha deposito ieri in Corte d’Assise.

Davide Bove, l’amico ventenne di Marco Mottola che venti anni si è trincerato dietro ad “non ricordo cosa sia accaduto quella mattina. Non lo ricordo assolutamente”, ha improvvisamente ricordato che la mattina in cui Serena venne aggredita, proprio nei momento in cui molto probabilmente veniva colpita alla testa, Marco Mottola era con lui, in piazza.
Un improvviso “rigurgito” di memoria che però ha insospettito sia la Corte che il pubblico ministero quando lo stesso testimone ha riferito di fatti che ancora non gli erano stati contestati. Il presidente della Corte d’Assise ha chiesto al testimone se fosse stato ‘avvicinato’ nei giorni scorsi ed indotto a dare quella versione dei fatti. A smentire la sua dichiarazione anche intercettazioni telefoniche che dimostrano che Davide Bove e Marco Mottola si sono sentiti telefonicamente dopo l’orario in cui Serena è stata aggredita. A questo punto il presidente della Corte d’Assise ha trasmesso gli atti inerenti la deposizione del teste in Procura con l’accusa di ‘falsa testimonianza’.

Ang. Nic.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS