Aggiornato alle: 21:02 di 18 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Omicidio Gabriel – Il geologo preleva terra ed erba nella ‘zona del crimine’

 ULTIME NOTIZIE
Omicidio Gabriel – Il geologo preleva terra ed erba nella ‘zona del crimine’
21 Maggio
15:14 2019
Ha prelevato terriccio ed erba dalla ‘zone del crimine’ e dovrà comparare il tutto con il materiale rinvenuto sulle ruote della macchina di Nicola Feroleto e sugli abiti di Donatella Di Bona e del piccolo Gabriel.

Il geologo nominato dalla procura, la dottoressa Giovanna Sacchi, è arrivato in via Volla a Piedimonte San Germano accompagnato dai carabinieri e dai periti dei parte. Un atto essenziale e necessario a fare chiarezza quello fortemente voluto dal sostituto procuratore Valentina Maisto, magistrato titolare delle indagini sulla morte atroce del piccolo Gabriel Feroleto, assassinato lo scorso 17 aprile dalla madre e molto probabilmente alla presenza del padre Nicola. Gli accertamenti richiesti serviranno alla Procura ed ai Carabinieri del Reparto Operativo Provinciale a capire se il 47enne di Villa Santa Lucia abbia o meno detto la verità riguardo la morte del figlioletto. Feroleto, in carcere da oltre un mese unitamente alla compagna e madre del bambino, ha sempre sostenuto di aver lasciato Donatella Di Bona e il piccolo Gabriel a casa di essere tornato nella sua abitazione. Una tesi questa che contrasta fortemente con le dichiarazioni della ventottenne che ha ammesso di aver soffocato il figlioletto ma sotto lo sguardo del compagno che non l’avrebbe bloccata. Un intrigato puzzle investigativo che gli inquirenti stanno cercando di risolvere – Una cosa certa è la morte, impietosa ed ingiustificabile, di un bimbo indifeso.

ang.nic.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE