Aggiornato alle: 18:42 di Lunedi 3 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

MSGC – Falso in atto pubblico, indagato tecnico amministratore comunale

 ULTIME NOTIZIE
MSGC – Falso in atto pubblico, indagato tecnico amministratore comunale
01 Agosto
13:10 2020

 

 

 

Cittadino di Monte San Giovanni Campano tenta di appropriarsi di un terreno comunale mediante false attestazioni di due tecnici, uno dei quali addirittura pubblico amministratore.

Il PM Dott. Vittorio Misiti visti gli atti del procedimento n.492/90 ha chiuso le indagini nei confronti del geom. Sandro Visca, attuale vicesindaco con delega all’Ambiente del Comune di Monte San Giovanni Campano, di Raponi Luigi nel frattempo deceduto e dell’Ing. Livio Buttarazzi, tutti e tre di Monte San Giovanni Campano.

Dagli atti in possesso della procura della repubblica di Frosinone sembrerebbe che il sig. Luigi Raponi con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso attestava falsamente il proprio diritto di proprietà su un fondo risultato poi di proprietà demaniale e, specificamente comunale.

Il disegno criminoso come descritto nell’avviso di conclusione delle indagini preliminari veniva sostenuto e condiviso dall’attuale vicesindaco di Monte San Giovanni Campano (all’epoca dei fatti assessore), che in qualità di progettista tecnico asseverante e quindi esercente un esercizio di pubblica utilità attestava falsamente la proprietà del Sig Luigi Raponi in ordine al terreno che è risultato di proprietà demaniale/comunale.

Stesso identico comportamento lo avrebbe tenuto l’ing Livio Buttarazzi che avrebbe attestato falsamente la proprietà del Sig. Raponi Luigi per il medesimo terreno risultato poi di proprietà demaniale/comunale.

Gli indagati a questo punto rischiano di finire a processo dinanzi al Tribunale di Frosinone per rispondere di falso in atto pubblico. La vicenda ha destato molto scalpore in paese dato il ruolo dei soggetti coinvolti, tutti difesi dall’avv. Maria Luisa Ambroselli.

SOCIAL
LE PIU' LETTE