L’ANALISI – I “terribili” numeri del contagio. La CIOCIARIA è un caso Nazionale | TG24.info
Aggiornato alle: 21:45 di Giovedi 22 Aprile 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

L’ANALISI – I “terribili” numeri del contagio. La CIOCIARIA è un caso Nazionale

 ULTIME NOTIZIE
L’ANALISI – I “terribili” numeri del contagio. La CIOCIARIA è un caso Nazionale
06 Marzo
21:34 2021

 

 

“Sebbene le misure finora adottate a livello nazionale e regionale abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione, l’esame dei dati epidemiologici dimostra che persiste la trasmissione diffusa del virus e che pertanto l’emergenza non può ritenersi conclusa; in esito al monitoraggio e controllo dei dati in rapporto ai casi COVID-19, registrati nella Provincia di Frosinone, come disposto con Ordinanza del Presidente della Regione Lazio n. 6 del 28 febbraio 2021, a cura del Dipartimento di prevenzione della ASL di Frosinone in collaborazione con il SERESMI, persiste una situazione di particolare criticità nel territorio, nonostante le misure di restrizione adottate”. Così si legge nell’ordinanza regionale firmata da Nicola Zingaretti. Una serie di numeri precisi e spietati che da lunedì faranno della provincia di Frosinone, al pari della regione Campania e dell’Emilia Romagna, le nuove zone rosse in Italia. Numeri che fanno riflettere, e che vanno letti.

Nella settimana dal 22 al 28 febbraio, in esito all’acquisizione completa dei dati, “la provincia di Frosinone presenta un indice Rt in aumento rispetto alla settimana precedente raggiungendo il valore di 1.31 (IC: 1.21-1.43)”, mostrando “un ulteriore aumento del 52.6% dei casi rispetto alla settimana precedente ed una incidenza in aumento del 55.1%. […] un trend in continuo aumento dell’incidenza cumulativa settimanale dei casi.”
– alla data del 5 marzo risultano ricoverate n. 247 persone, di cui 17 in terapia intensiva, “con una occupazione di posti letto dedicati alla gestione COVID-19 del 93,9% (in aumento rispetto al 74% della settimana precedente) e la presenza di cluster attivi in strutture socioassistenziali”, “dagli approfondimenti diagnostici eseguiti dal Laboratorio Regionale di Riferimento sono state rilevate le seguenti varianti oggetto di attenzione (cosiddette VOC):

La ASL, in particolare, ha rilevato nel periodo 26 febbraio – 4 marzo sul territorio della Provincia di Frosinone “n. 1.430 nuove positività ai tamponi per ricerca SARS-CoV-2 per un tasso di incidenza settimanale pari a 299 casi x 100.000 ab.” in aumento rispetto alla settimana precedente;
“ I setting di contagio più importanti sono stati ambito familiare 43,6%, ambito scolastico 10,1% e ambito lavorativo 6,2% con aumento progressivo rispetto alla settimana precedente in ambito scolastico e lavorativo […]si segnalano 2 cluster in aziende di medie dimensioni (una a Paliano 41 casi in 140 dipendenti e una a Sora 35 casi su circa 450 dipendenti), per le quali è stato richiesto approfondimento diagnostico per ricerca varianti SARS-CoV-2 presso il LRR INMI Spallanzani. […] la presenza diffusa sul territorio di casi Covid 19 caratterizzati come varianti SARS – Cov 2 (B.1.1.7 “inglese e P1 “brasiliana”)”, come riportato in tabella…

RITENUTO che le situazioni di fatto e di diritto fin qui esposte e motivate integrino le condizioni di eccezionalità ed urgente necessità di tutela della salute pubblica, volte a contrastare e contenere il diffondersi del virus;
ORDINA:
ai sensi dell’art. 32, comma 3, della legge 23 dicembre 1978, n. 833 in materia di igiene e sanità pubblica, ferme restando le misure statali, disposte anche ai sensi del DPCM 2 marzo 2021, le altre misure regionali e comunali di contenimento del rischio di diffusione del virus già vigenti, a decorrere dalle ore 1:00 del giorno 8 marzo 2021 e per i 14 giorni successivi.

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS