Aggiornato alle: 16:15 di Martedi 22 Settembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Isola del Liri – Il caso dei marciapiedi colorati all’esame della Soprintendenza

 ULTIME NOTIZIE
Isola del Liri – Il caso dei marciapiedi colorati all’esame della Soprintendenza
16 Settembre
18:45 2020

 

 

 

 

Lo aveva preannunciato e così ha fatto. Il consigliere comunale di opposizione Gianni Scala ha inoltrato una nota alla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio per conoscere un parere e soprattutto il rispetto delle disposizioni di legge riguardo alla installazione avvenuta sul ponte della Cascata Grande.

Installazione che ricordiamo è consistita in una pittura con smalti colorati del marciapiede prospicente la Cascata Grande tra l’altro in completa difformità con quella che era stata la rappresentazione nel progetto approvato dalla giunta municipale. Resta critica anche la posizione del rappresentante di FI di Isola del Liri, Angelo Caringi “ Nessuno vuol mettere in discussione l’impegno e gli obiettivi di promozione turistica che sta mettendo in campo la Rete d’Imprese così come quella che è la valenza artistica dell’opera realizzata. Quello che non è assolutamente ammissibile è la totale incapacità ed approssimazione di una amministrazione comunale che non è in grado di mettere a disposizione della Rete gli strumenti giusti per svolgere il proprio lavoro. A partire proprio dalla convenzione sottoscritta tra il Comune e la Rete nei giorni scorsi che sostanzialmente non regolamenta un bel niente e, di fatto, addossa tutte le responsabilità delle iniziative in capo alla Rete>. Angelo Caringi conclude così: < Penso ad esempio alla apertura e chiusura della galleria Pisani che non è contemplata nella convenzione e penso ad esempio a queste installazioni che stanno avvenendo in totale spregio delle normative di tutela paesaggistiche che, voglio ricordare a me stesso, comportano sanzioni che vanno dal semplice ripristino dello stato dei luoghi, a pesanti multe pecuniarie e finanche, nei casi più gravi, a pene detentive. Questo modo di fare, molto diffuso nel modus operandi della giunta municipale, finisce sempre per non risolvere alcun problema ma di aggiungerne altri a quelli già esistenti>.

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

Sorry. No data so far.

SOCIAL
TOP NEWS