Aggiornato alle: 22:36 di Sabato 23 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Isola del Liri – Disagi e proteste per la nuova disciplina del traffico e dei parcheggi in centro

 ULTIME NOTIZIE
Isola del Liri – Disagi e proteste per la nuova disciplina del traffico e dei parcheggi in centro
12 Gennaio
11:00 2019

 

 

 

 

 

 

La nuova disciplina del traffico e dei parcheggi, in centro storico e a Borgonuovo, sta provocando forti malumori e gravi disagi. Sono sul piede di guerra commercianti e residenti. Parcheggiare sarà sempre più difficile e costoso. Accedere al centro storico da via Giovan Battista Chigi Nobile è praticamente impossibile.

Le scelte dell’Amministrazione comunale fanno discutere e, a molti, appaiono incomprensibili. Una città intera ne esce danneggiata. Benefici “urbanistici” solo per alcuni. <Un altro provvedimento dell’Amministrazione che va nella direzione di vivere peggio ad Isola Liri – scrive il consigliere comunale Angelo Caringi – Si aumentano i posti parcheggio a pagamento, probabilmente per rendere più appetibile l’esternalizzazione del servizio, andando a prevedere anche 49 posti di parcheggio a pagamento in Via Borgonuovo. Sarà un colpo mortale per il tessuto commerciale di Via Borgonuovo già provato dalla mancanza di aree di parcheggio, da pesanti flussi di traffico e da una viabilità con un manto stradale pieno di buche e sul quale non si interviene da decenni. Vedremo poi come intendono ultimare il parcheggio interrato di piazza SS. Triade e soprattutto chiudere la questione del palazzo Purini sul quale il sindaco Quadrini sta facendo un vero e proprio passo indietro rispetto agli impegni presi con la città. Si introducono infine posti parcheggio a pagamento sul tratto di Via Napoli in uscita dalla città in un’area che ha visto negli ultimi anni una crescita commerciale ma che è completamente priva di aree a parcheggio. Si istituisce poi il senso unico di marcia su Via Bruno Carloni adducendo un aumento del traffico veicolare dovuto all’insediamento di nuclei abitativi mentre la verità è che si sta rimediando all’errore che avevamo denunciato di rilasciare permessi a costruire senza la previsione della dotazione dei parcheggi riducendo anche quelli che c’erano su Viale Piscicelli. Ora avremo tutto un quartiere, Nazareth ostaggio di una unica strada di accesso e di una unica strada di uscita. Insomma provvedimenti che ancora una volta evidenziano l’approssimazione, la superficialità e la mancanza di una programmazione complessiva dello sviluppo di tutta la città da parte di una amministrazione comunale allo sbando e che in questi ultimi mesi vorrebbe darsi invece una parvenza di efficacia e di attivismo>. Fin qui Caringi ma a protestare sono soprattutto i commercianti e i residenti per scelte incomprensibili e non condivise. Perchè?

V. V.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE