Isola del Liri – Depuratore avanti tutta e la Di Pucchio “pizzica” Tomaselli | TG24.info
Aggiornato alle: 22:12 di Mercoledi 20 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Isola del Liri – Depuratore avanti tutta e la Di Pucchio “pizzica” Tomaselli

 ULTIME NOTIZIE
Isola del Liri – Depuratore avanti tutta e la Di Pucchio “pizzica” Tomaselli
19 Ottobre
19:00 2020

 

 

 

 

 Nel programma elettorale del sindaco di Isola Liri, Massimiliano Quadrini la parola depuratore comunale non veniva neanche riportata. Probabilmente per evitare problemi proprio a Gianpaolo Tomaselli presidente del comitato cittadino contrario alla realizzazione dell’impianto di depurazione nella zona individuata.

Comitato che si era mobilitato con proteste in piazza ed in consiglio comunale con tanto di striscioni e magliette e il cui presidente appunto si apprestava a candidarsi con la lista di Massimiliano Quadrini. Gianpaolo Tomaselli che nel frattempo è diventato consigliere comunale di maggioranza, ironia della sorte con delega all’ambiente. Ribadì questa sua posizione anche nel consiglio comunale dell’anno scorso votando contro l’approvazione del progetto preliminare e della variante urbanistica, sostenendo anche le proposte del comitato di ricercare siti alternativi ovvero soluzioni impiantistiche diverse. Erano le stesse soluzioni tra l’altro che proponeva nel suo programma elettorale la lista Un’ Altra Isola. Sulla questione il consigliere d’opposizione Antonella Di Pucchio dice: <Mentre Tomaselli si diletta con le fototrappole, l’amministrazione alle sue spalle continua sulla strada della realizzazione del depuratore nell’area individuata senza aver dato nessuna risposta alle richieste di valutare siti alternativi, anche fuori dal nostro territorio, e soluzioni impiantistiche e tecnologiche diverse e meno impattanti. Il voto contrario sulla delibera di un anno fa da parte di Tomaselli è stata solo un modo per salvarsi la faccia con il comitato. Non si può restare in maggioranza ed addirittura essere delegato all’ambiente quando l’amministrazione di cui si fa parte continua a portare avanti un progetto di cui sei contrario e per il quale hai portato in piazza i residenti della zona>. La conclusione è impietosa:< Delle due l’una: o esci dalla maggioranza e continui la tua battaglia oppure chiedi scusa e ti dimetti da presidente del comitato. Comunque nei prossimi giorni si andrà avanti con i sopralluoghi dei tecnici per rilievi e sondaggi nell’area interessata, questo è il dato di fatto. Siamo a disposizione per iniziative che il comitato dei residenti volesse intraprendere per continuare le proprie battaglie ed avere riscontri sulle richieste avanzate>.

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS