IL PUNTO – Covid: quasi 1 milione e 200 mila somministrazioni in Italia, è arrivato il vaccino Moderna | TG24.info
Aggiornato alle: 11:59 di 16 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

IL PUNTO – Covid: quasi 1 milione e 200 mila somministrazioni in Italia, è arrivato il vaccino Moderna

 ULTIME NOTIZIE
IL PUNTO – Covid: quasi 1 milione e 200 mila somministrazioni in Italia, è arrivato il vaccino Moderna
18 Gennaio
22:49 2021

 

 

In Italia ad oggi sono state vaccinate 1.167.023 persone, dato aggiornato alle ore 21.12. La campagna vaccinale anti Covid è iniziata lo scorso 27 dicembre e ad oggi è stato somministrato l’82,8% delle dosi consegnate. Raggiunto quasi il 2% dell’immunità di gregge.

Nel dettaglio i vaccini sono stati somministrati a 730.834 donne e a 436.189 uomini. La fascia d’età che ha ricevuto più vaccini è quella di età compresa tra i 50 e i 59 anni (308.866). Sono 856.871 gli operatori sanitari vaccinati, 204.011 il personale non sanitario e 106.141 ospiti di strutture residenziali. La Campania è la regione più virtuosa, ha somministrato il 102,1% delle dosi consegnate. Seguono la provincia di Bolzano (95,6%) ed Emilia Romagna (90,5%). Le regioni meno virtuose nella somministrazione sono invece la Calabria (52,3%) e la Basilicata (57,3%). Sei giorni fa sono state consegnate le prime 47mila dosi di vaccino Moderna, nel bimestre gennaio-febbraio si prevede la distribuzione di 764mila dosi complessive del vaccino dell’azienda americana. Si sta valutando la possibilità di indicare ulteriori categorie per questa prima fase della campagna di vaccinazioni anti Covid, con la dotazione di dosi Pfizer. Potrebbero partire in questi giorni anche le vaccinazioni agli over 80 e agli insegnanti. Intanto in Toscana oggi sono iniziate le prime somministrazioni del vaccino Moderna e le seconde dosi del farmaco Pfizer. Nel Lazio invece dal 1° febbraio si parte con le vaccinazioni over80. L’Unità di Crisi Covid 19 della Regione Lazio ha spiegato che il taglio delle forniture da parte di Pfizer ha imposto una rimodulazione del piano vaccinale per gli over 80 anni. Dopo una prima fase positiva di sperimentazione svolta presso l’Istituto Spallanzani e il Campus Bio-Medico di Roma, da lunedì 25 gennaio gli over 80 anni potranno prenotare il proprio vaccino anti Covid sul sito SaluteLazio.it, solo il codice fiscale. Pfizer ritarda ancora le consegne delle dosi di vaccino. Secondo quanto si apprende dal Commissario Domenico Arcuri, Pfizer ha consegnato oggi in Italia circa 48mila dosi delle 397mila previste per questa settimana, dopo il taglio di 165mila deciso venerdì. Domani ne arriveranno solo 53.820 e solo mercoledì le restanti 294.840. Per far fronte alla nuova situazione domani ci sarà una riunione con le regioni. Intanto da lunedì 25 gennaio le consegne del vaccino Pfizer dovrebbero tornare regolari. Il 29 gennaio l’Agenzia europea del farmaco deciderà se autorizzare o meno il vaccino AstraZeneca. Il farmaco potrebbe essere autorizzato solo per la popolazione under 55. Se AstraZeneca sarà disponibile si avranno altri 40 milioni di vaccini, 16 milioni nel primo trimestre del 2021, in modo da poter accelerare la campagna vaccinale, anticipando la somministrazione ai soggetti fragili tra i 60-70 anni e altre categorie a rischio.

Anna Ammanniti

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS