IL FATTO – Tar del Lazio chiede a Report di svelare le fonti, Ranucci: “Nemmeno se arriva l’esercito!” | TG24.info
Aggiornato alle: 17:33 di Giovedi 5 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

IL FATTO – Tar del Lazio chiede a Report di svelare le fonti, Ranucci: “Nemmeno se arriva l’esercito!”

 ULTIME NOTIZIE
IL FATTO – Tar del Lazio chiede a Report di svelare le fonti, Ranucci: “Nemmeno se arriva l’esercito!”
20 Giugno
12:04 2021

 

 

 

Lo scorso 28 ottobre Report, trasmissione dell’emittente pubblica RAI, con Sigfrido Ranucci e la sua redazione mandò in onda un servizio sull’avvocato Andrea Mascetti.

Il servizio di Report raccontava il sistema di potere della Lega in Lombardia. Dall’inchiesta giornalistica emersero incontri e veniva chiamato in causa anche Mascetti. Questo servizio di Report fu realizzato grazie alle fonti della redazione e ad alcune testimonianze. Andrea Mascetti chiese l’accesso a tutti gli atti di preparazione dell’inchiesta con le relative fonti. Nella giornata di ieri il Tar del Lazio ha chiesto alla Rai e a Sigfrido Ranucci di rivelare quelle fonti. Verrebbe da sorridere se si trattasse di una semplice richiesta fatta tra amici seduti al bar, ma la richiesta del Tar crea un pericolosissimo precedente, come si fa a chiedere a un giornalista di violare il segreto professionale e rivelare una fonte? Eppure l’articolo 21 della Costituzione italiana parla chiaro, la libertà di stampa va preservata ad ogni costo, emittente pubblica o privata che sia! Ranucci ha annunciato che non svelerà le fonti a Mascetti neanche se arriverà l’esercito e chiede l’intervento del ministro della Giustizia. La Rai ha comunicato attraverso una nota, di aver conferito mandato per impugnare davanti al Consiglio di Stato la decisione con la quale l’attività giornalistica, ove svolta dal servizio pubblico, è stata inopinatamente assimilata ad un procedimento amministrativo. Si attiverà in ogni sede per garantire ai propri giornalisti il pieno esercizio della libertà di informazione e la tutela delle fonti. Piena solidarietà a Report.

Anna Ammanniti

  •  

     

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS