Frosinone – Vietava alla compagna di usare l’acqua, a processo per maltrattamenti in famiglia | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Lunedi 29 Novembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Vietava alla compagna di usare l’acqua, a processo per maltrattamenti in famiglia

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Vietava alla compagna di usare l’acqua, a processo per maltrattamenti in famiglia
20 Ottobre
18:31 2021

 

 

 

 

Operaio di 32 anni residente a Veroli finisce sotto processo per maltrattamenti in famiglia. A far scattare la denuncia la compagna, una impiegata di 30 anni dopo che l’aveva cacciata di casa insieme al figlioletto di pochi mesi, incurante che questi fosse febbricitante.

La trentenne disperata, si era rivolta ad un centro antiviolenza che ha sede a Ceccano ed agli operatori aveva raccontato di quel compagno che le vietava di fare la doccia più di una volta la settimana, di mettere in moto la lavatrice, e che la costringeva a lavare il figlioletto neonato scaldando l’acqua con un pentolino sul gas. A questo da aggiungere che era anche geloso del suo bambino. L’uomo non faceva altro che dirle che lei non aveva occhi che per il figlio.

Ieri mattina in udienza la donna sembrava un fiume in piena. Davanti al giudice ha raccontato che la sua proverbiale avarizia aveva radici familiari. I genitori infatti, facevano mangiare la nipotina (la ragazzina era nata da una precedente relazione del figlio) direttamente nella pentola. In questo modo evitavano che si potesse lavare un piatto con conseguente spreco dell’acqua. La vittima che si è costituita parte civile è rappresentata dall’avvocato Marilena Colagiacomo mentre l’imputato è difeso dall’avvocato Angelo Testa.

Mar.Ming.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS