Aggiornato alle: 14:45 di Sabato 19 Settembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Turismo e dintorni, la rabbia degli agenti di viaggio

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Turismo e dintorni, la rabbia degli agenti di viaggio
09 Giugno
08:28 2020

 

 

 

 

Alla manifestazione del 4 giugno, da noi seguita in diretta, hanno partecipato Laura Carboni titolare della Laudan Travel e Ramona sua collaboratrice, oltre a tanti altri lavoratori nel settore del turismo provenienti dalla Ciociaria.

Nell’occasione gli agenti di viaggio provenienti da ogni parte d’Italia, nonostante si fossero riuniti per protestare contro il governo, indossavano magliette di colore rosso (Sud), bianco (Centro) e verde (Nord), per testimoniare fedeltà ed amore verso il Tricolore. I professionisti hanno espresso la protesta del vitale settore turistico, occupando simbolicamente Piazza del Popolo con i coloratissimi trolley, a stigmatizzare una crisi che pare irreversibile. Al grido NON CI ARRENDIAMO sono stati poi ricevuti in delegazione dal ministro Franceschini, chiedendo a gran voce interventi concreti ed immediati. Laura Carboni: “il 04 giugno 2020 resterà una data impressa nella memoria di tutti noi agenti di viaggio. Per la prima volta ci siamo ritrovati in piazza coesi e solidali, con l’intento di dimostrare al governo disappunto per il modo in cui siamo stati dimenticati. Non abbiamo nessuno che tuteli la nostra categoria, e nonostante siamo il volano di una grossa fetta dell’economia, veniamo puntualmente relegati all’angolo. Noi muoviamo persone, promuoviamo le eccellenze del nostro paese, siamo indotto per la cultura, la storia, la filiera enogastronomica del nostro paese, muoviamo migliaia di persone che consumano, fanno shopping, vanno a rilassarsi al mare, in montagna, nelle località termali, facciamo incoming e outgoing riempiendo porti, aeroporti, aeromobili con tutto ciò che intorno ad essi orbita. Chi dovrebbe capire quale e quanta economia gira grazie a noi, non fa altro che affossarci. I vari ministri non sanno neanche quali siano le dinamiche del nostro lavoro. 600 euro…per fare cosa? Non bastano neanche per pagare le bollette, la sanificazione e quanto necessita per la sicurezza dei clienti!!! Cassa integrazione? Non pervenuta alla stragrande maggioranza dei nostri dipendenti. Sconto del 60% sugli affitti? Si, ma prima devi pagare. E i soldi dove li prendiamo? Ammesso che li avessi, dovrei pagare per poi scontarmeli sulle tasse; praticamente vogliono prendere i soldi delle tasse in anticipo. Finanziamenti? E chi ci dà un euro!!!! Dalle banche non prenderà niente nessuno, o quasi; credo che con tutte le difficoltà che molti di noi hanno, chi ha la crif pulita al 100% per poter ottenere questi soldi? Internet con i vari motori di ricerca ci ha tolto una grande fetta di mercato senza che nessuno abbia alzato un dito, però quei soggetti le tasse non le pagano, o almeno non in Italia, mentre noi dobbiamo pagare licenza, direttore tecnico, assicurazione, fondo di garanzia, affitto, le tasse assurde dell’ICA (parlo di Frosinone) e mille e mille balzelli per essere boicottati anche da preti e associazioni varie che senza alcun titolo organizzano viaggi e pellegrinaggi. Siamo stanchi di avere questo socio coatto che ci sottrae il 70% del nostro ricavo, e di essere trattati peggio di coloro che arrivano sui barconi che vedo in lunghe file ogni mese alla posta a ritirare soldi che sono più di quelli previsti per noi. Ps: a tutti questi fenomeni (politici, ministri, geniacci inclusi quelli delle task Force), vorrei solo dire che noi agenti di viaggio, ma anche le guide turistiche, noleggio auto, ecc, ecc, per ricominciare a lavorare dovremo aspettare ancora un anno!!! Anziché prendervi le tasse anzitempo, iniziate a mollare uno stipendio e un vitalizio a testa, visto che quelli sono soldi NOSTRI; abbassate le tasse e l’aliquota Iva ed intanto pensate a come intendete restituirci la dignità e la libertà di eleggervi e soprattutto di vivere ed essere rispettati in quanto Popolo Italiano!”. La grinta di Laura, non è certamente in discussione.

Jackal

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

Sorry. No data so far.

SOCIAL
TOP NEWS