Frosinone – Stirpe: “Niente interventi sull’anello del Casaleno con il crowdfunding” (video) | TG24.info
Aggiornato alle: 21:26 di Venerdi 14 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Stirpe: “Niente interventi sull’anello del Casaleno con il crowdfunding” (video)

 ULTIME NOTIZIE
27 Aprile
15:26 2018

 

 

 

(di Alessandro Redirossi) Con le risorse del crowdfunding non verrà riqualificato l’anello del Casaleno dove fanno jogging quotidianamente decine e decine di cittadini. Ad annunciarlo è stato ieri in conferenza stampa il presidente del Frosinone Calcio Maurizio Stirpe.

L’area caratterizzata dall’assenza di servizi, degrado e marciapiedi dissestati, era finita fra quelle su cui si erano ipotizzati investimenti diretti della società nell’ambito del crowdfunding fra tifosi e privati che hanno investito sui mini bond del Frosinone Calcio (da minimo 500 euro). Le risorse raccolte (1,5 milioni di euro) finanzieranno altri interventi sul Benito Stirpe. Il pub del Frosinone Calcio, lo Store, l’ufficio marketing, il Frosinone Village.

Nei mesi scorsi si era parlato della possibilità di investire parte di quelle risorse sulla riqualificazione dell’area esterna frequentatissima dai cittadini (anche dai non tifosi), per dotarla tra l’altro di spogliatoi e docce per chi fa attività fisica intorno allo Stadio. Ma tale possibilità è sfumata. “La parte relativa all’anello esterno e agli spogliatoi – dice Stirpe – non sarà affrontata con questa “partita”, quella del crowdfunding, ma con un’altra. Che riguarda la convenzione di oneri di sorveglianza che la società Tis (società collegata al Frosinone Calcio, che gestisce lo stadio,nda) deve dare al Comune. L’Ente potrebbe chiederci di realizzare anello e spogliatoi, invece di versare quelle somme. Oppure di versare quelle risorse e realizzare, come Ente, quelle opere. Ma è un discorso che riguarda il Comune”.

Quindi sarà il Comune a decidere se investire o meno risorse proprie sull’anello del Casaleno. Che potrebbero essere i 600mila euro che la società deve all’amministrazione comunale per gli oneri di sorveglianza.

Alessandro Redirossi

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS