Frosinone – Stadio “Stirpe”, lavori anche alla vigilia di Pasqua | TG24.info
Aggiornato alle: 20:08 di Venerdi 22 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Stadio “Stirpe”, lavori anche alla vigilia di Pasqua

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Stadio “Stirpe”, lavori anche alla vigilia di Pasqua
15 Aprile
20:40 2017

 

 

 

 

Anche alla vigilia di Pasqua gli operai hanno lavorato incessantemente per la realizzazione dello stadio Benito Stirpe  di Frosinone. Soddisfatto il sindaco Nicola Ottaviana macchina amministrativa ed ingegneristica che è stata messa  in piedi con la società canarina.

Continuano senza sosta i lavori al nuovo stadio “Benito Stirpe”: gli operai sono, infatti, all’opera anche durante il sabato che precede le festività pasquali, per la rifinitura delle quattro semicurve, posizionate quali elementi di raccordo tra i distinti, la tribuna centrale, la curva nord e la curva sud. Nella giornata della vigilia di Pasqua, infatti, sono state ultimate le traverse che verranno utilizzate per il posizionamento dei pannelli, costituenti la copertura del ferro di cavallo, posto dinanzi alla tribuna centrale, oggetto delle ultime rifiniture esterne, prima del posizionamento dei divanetti e dei sedili che, rispetto a quelli del resto dello stadio, saranno monocromatici. L’impianto, visitato appena qualche giorno fa dal tecnico dei giallazzurri, Pasquale Marino – e visionato di recente anche dai responsabili di alcune squadre di serie A e di serie B –  è stato oggetto di avanzamento dei lavori da parte del gruppo di imprese riconducibile al patron Maurizio Stirpe, a carico della curva sud e della Nord, oltre che sugli skybox della tribuna centrale.

“Vedere tante squadre di operai e di tecnici – ha dichiarato il sindaco di Frosinone, Nicola Ottaviani – al lavoro all’interno dello stadio ‘Benito Stirpe’, anche nel periodo pasquale, conferma la caparbietà e l’efficienza di questa enorme macchina amministrativa ed ingegneristica che abbiamo messo insieme con la società canarina. Abbiamo realizzato un modello replicabile in Italia all’interno delle realtà professionistiche del panorama calcistico, dimostrando che quando i progetti e le persone sono serie, il pubblico e il privato possono coesistere e diventare complementari”.

 

  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS