Aggiornato alle: 22:10 di Giovedi 4 Giugno 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Sequestrate oltre un milione di mascherine contraffatte, 3 denunciati (video)

 ULTIME NOTIZIE
16 Maggio
09:37 2020

 

 

 

Ingente sequestro di mascherine protettive anti-covid in tutta la Provincia di Frosinone dove ha la Guardia di Finanza, impegnata in una serie di controlli finalizzati a contrastare l’aumento ingiustificato dei prezzi e alla commercializzazione dei prodotti sanitari non sicuri, ha individuato e quindi sequestrato oltre un milione di dispositivi.

Tre imprenditori, si tratta dei legali rappresentanti di due società, dovranno rispondere dei reati di contraffazione e vendita di prodotti con segni mendaci. L’indagine coordinata dalla Procura di Cassino è scaturita a seguito dei numerosi controlli che il comando provinciale delle Fiamme Gialle ed i militari del Gruppo della Guardia di Finaza di Cassino, coordinate dal sostituto procuratore Maria Carmen Fusco, sono riusciti ad individuare diversi punti vendita situati in tutta la provincia di Frosinone che commercializzavano mascherine facciali vendute come dispositivi di protezione individuale, le quali recavano in realtà false indicazioni di conformità ed un marchio CE contraffatto. I controlli hanno permesso di constatare che tali prodotti erano commercializzati in violazione delle prescrizioni di legge e privi della documentazione obbligatoria di conformità.
La successiva attività di analisi dei rapporti commerciali, monitoraggio delle forniture ed osservazione occulta delle consegne di merce, effettuata dalle Fiamme Gialle, consentiva di ricostruire la filiera degli approvvigionamenti e di individuare i responsabili delle attività criminose nelle fasi di importazione, commercializzazione e distribuzione dei prodotti. In particolare, venivano individuate due società, una operante nella distribuzione e commercializzazione di prodotti per l’igiene e la pulizia della casa, l’altra, invece, nel settore del commercio di caffè con sede rispettivamente in Roma e Cisterna di Latina. La procura ha disposto quindi perquisizioni in oltre 100 punti vendita, tutti appartenenti alla stessa società e presenti nel Lazio. nel corso delle quali sono state rinvenute e sottoposte a sequestro, complessivamente di 1.050.455 mascherine protettive.

Angela Nicoletti

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE