Aggiornato alle: 10:10 di Lunedi 18 Febbraio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – “Senza rosa né celeste”, il romanzo di Mariella Fanfarillo

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – “Senza rosa né celeste”, il romanzo di Mariella Fanfarillo
13 Febbraio
14:33 2019

 

 

 

 

 

 

 

La storia di una moderna madre coraggio e di sua figlia transessuale ispirato alla storia personale e vera dell’autrice è condensata in un romanzo davvero toccante.

Venerdì prossimo, 15 febbraio, UNOeTRE.it con il patrocinio della provincia di Frosinone e in collaborazione con Villlaggio Maori Edizioni presenta il libro #senzarosanéceleste di Mariella Fanfarillo. L’incontro si svolgerà presso la biblioteca provinciale di Frosinone “Alberto Bragaglia” alle ore 16,30. L’autrice sarà accompagnata da Nadeia De Gasperis (vicedirettrice di UNOeTRE.it) e dopo il loro dialogo sarà lasciato libero spazio alle domande del pubblico. La presentazione sarà corredata anche da una videointervista.

«Ho imparato a mie spese la differenza tra vedere e guardare: ora so che da sempre io vedevo mio figlio ma guardavo mia figlia». È da questa folgorante consapevolezza che ha inizio il racconto di Mariella Fanfarillo, un viaggio a ritroso lungo la sua vita e quella di sua figlia Esther, transessuale coraggiosa, la seconda ad aver ottenuto in Italia l’autorizzazione al cambio anagrafico di sesso senza l’obbligo dell’operazione quando era ancora minorenne. Raggiungere quel traguardo non è stato semplice, ma Esther e Mariella sono sempre rimaste una accanto all’altra, sostenendosi a vicenda e affrontando insieme la violenza – fisica, psicologica e persino burocratica – di un paese ancora impreparato ad affrontare la diversità e forse anche, ancora di più, l’autodeterminazione. Il libro e, soprattutto, la storia di Mariella e di sua figlia hanno scosso le coscienze a livello nazionale, portando l’attenzione su un tema che, ormai, deve avere il pieno diritto alla “visibilità”. Troppe persone, giovani e meno giovani, hanno sofferto e soffrono ancora per l’ignoranza e la cattiveria di molte, troppe persone. Libri come questo aiutano certamente ad umanizzare la tematica e gli incontri organizzati per presentarlo sono occasioni uniche e preziose per parlarne.

 

Andrea Tagliaferri

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE