Aggiornato alle: 08:00 di Lunedi 25 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Proposte per il pronto soccorso (video)

 ULTIME NOTIZIE
12 Marzo
20:00 2019

 

 

 

 

 

 

Il sovraffollamento del Pronto soccorso del Presidio ospedaliero Frosinone Alatri Questa la problematica che è stata trattata oggi nel’incontro dibattito che si è tenuto presso la sala teatro della Asl a Frosinone. Nel nostro servizio video tutti i dettagli.

L’obiettivo è stato quello di trasformare il Pronto soccorso in una struttura efficiente, moderna e di alta qualità unitamente al presidio ospedaliero. Ma per poter arrivare a questo c’è bisogno dell’assunzione di 15 medici per le strutture di Frosinone e di Alatri e per la UOC di medicina di urgenza dello “Spaziani”. In questo modo si potrebbe completare l’organico e divenendo realtà il DEA di 1° livello, con la presenza nel P.S. delle figure professionali che mancano: cardiologo-anestesista-pediatra-ortopedico –radiologi. Per tali assunzioni non ci dovrebbero essere difficoltà di sorta perché la Asl è già stata autorizzata ad assumere 1076 operatori sanitari entro il 2020.

Altro argomento trattato quello delle risorse finanziarie che andrebbero reperite recuperando i 2.700.000 euro che si spendono per le sigle mangiasoldi; B) Riducendo al minimo il contenzioso con il personale e le spese di consulenza, C) Recuperando i rimborsi extra dovuti allo stazionamento delle ambulanze degli enti accreditati in attesa di ritirare la barella trattenuta in pronto soccorso occupata dal paziente che hanno trasportato; D) Recuperando i fondi per l’assunzione di medici liberi professionisti a Partita Iva. Questi liberi professionisti se assunti a tempo indeterminato oppure a tempo determinato verrebbero a costare di meno. Tra le priorità l’ attivazione di 100 nuovi posti letto. (80 sono già stati autorizzati).

L’ospedale del Capoluogo è quasi saturo per gli spazi, ma si può migliorare anche restituendo i 14 posti letto sottratti alla UOC di medicina per far partire la UOC di neurochirurgia. Nell’ospedale di Alatri, che ha spazi a sufficienza, vanno completati gli organici della radiologia, del Laboratorio e della cardiologia. In tal modo si può contribuire in maniera determinante alla realizzazione ed allo sviluppo di un Presidio ospedaliero in grado di rispondere alle esigenze di cura e di salute della popolazione dell’intera provincia e non solo. (Estratto da nota di Francesco Notarcola a nome delle associazioni del territorio in materia di Sanità)

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE