Aggiornato alle: 01:00 di Mercoledi 24 Luglio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Pride Lazio, Sardellitti: “Troppi pregiudizi, in tanti hanno negato il patrocinio”

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Pride Lazio, Sardellitti: “Troppi pregiudizi, in tanti hanno negato il patrocinio”
18 Giugno
15:30 2019

 

 

 

Dura presa di posizione del consigliere provinciale e comunale di Frosinone, del Partito Democratico, Alessandra Sardellitti: “In diversi hanno negato il patrocinio al Lazio Pride, ancora troppi pregiudizi in Ciociaria”. Ecco la sua nota.

E’ iniziata la “Settimana Pride”, che si concluderà sabato prossimo con il Lazio Pride a Frosinone. Da giorni il dibattito è inchiodato sul percorso e sul patrocinio, a dimostrazione di come sia complicato effettuare un salto di qualità culturale. Quale motivo può esserci perché il Comune capoluogo non intende concedere il patrocinio ad una manifestazione nella quale si rivendicano diritti civili? Inutile girarci troppo intorno: la motivazione è politica. Sinceramente non credo che l’Amministrazione Ottaviani cambierà idea. Ma alla fine l’evento si svolgerà lo stesso, ma Frosinone avrà perso l’ennesima occasione per uno scatto nel futuro. In ogni caso le polemiche vanno evitate e bisogna concentrarsi soltanto sull’appuntamento di sabato che, come ho già avuto modo di sottolineare rappresenta anche una festa, oltre che un momento di grande riflessione sui temi delle libertà individuali e civili. Ma per onestà intellettuale va detto che diversi altri enti e “realtà” hanno negato il patrocinio alla manifestazione. E questo francamente preoccupa non poco.
L’orientamento sessuale e la religione non possono e non devono essere elementi in base ai quali discriminare o ghettizzare le persone. Né si può provare imbarazzo per un’apertura di tolleranza. Nella nostra provincia ci sono ancora troppi pregiudizi su un evento del genere.
Detto questo, aggiungo che su temi del genere il dibattito deve esserci. Perché siamo noi che costruiamo la società nella quale poi vivranno i nostri figli. Ho sentito obiezioni del tipo: in provincia ci sono altre priorità. Verissimo. Ma questo non significa che non ci si possa impegnare allo stesso modo su tutti i fronti dell’attuale. In provincia di Frosinone stiamo “combattendo” su temi come l’occupazione e la risposta alle industrie e alle imprese. Continueremo a farlo, consapevoli che dal Governo a guida Lega e Cinque Stelle la Ciociaria viene completamente bypassata. Come dimostra la vicenda del futuro dello stabilimento Fca di Cassino. Il fatto che lì non sarà più prodotto il Suv della Maserati Levantino rappresenta una mazzata terribile. Il silenzio dei parlamentari pentaleghisti è assordante. Ci faremo sentire, come stiamo facendo per importanti battaglie civili. Anzi, a volerla dire tutta, in prima fila su ogni fronte, c’è soltanto il Partito Democratico.

(fonte: Comunicato Stampa)

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE