Aggiornato alle: 17:20 di Lunedi 23 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Omicidio Pompili, tutti e tre gli indagati finiscono sotto processo

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Omicidio Pompili, tutti e tre gli indagati finiscono sotto processo
05 Settembre
16:30 2018

 

 

 

 

Omicidio Pompili tre persone rinviate a giudizio a vario titolo per omicidio, maltrattamenti e sfruttamento della prostituzione. La giovane mamma di 23 anni sarebbe stata uccisa a bastonate dalla cugina e dal compagno che ogni giorno la portavano a prostituire sull’Asse Attrezzato a Nettuno dove il marito gestiva un negozio di frutta e verdura.

Omicidio Pompili, tutti e tre gli indagati finiscono sotto processo. Si tratta di Loide Del Prete 40 anni, cugina di Gloria, il compagno, Saad Mohammed Elesh Salem 24 anni (entrambi sono detenuti in carcere) ed il marito della sventurata ragazza Hady Saada Mohamed Mohamed Mohamed di 30 anni.

I primi due dovranno rispondere di omicidio, maltrattamenti e sfruttamento della prostituzione, mentre il coniuge, difeso dall’avvocato Antonio Ceccani del foro di Frosinone, deve rispondere soltanto di maltrattamenti e induzione della prostituzione. La madre della povera ventitreenne, Carmela Del Prete, insieme al fratello Luca si sono costituiti parte civile tramite l’avvocato Tony Ceccarelli. I due bambini di Gloria saranno invece rappresentati dall’avvocato Maria Pia Coreno, nominata dal giudice del tribunale di Frosinone. Grande tensione si è respirata questa mattina tra i presenti all’interno del palazzo di giustizia di Latina. Mamma Carmela ha cominciato ad inveire contro la cugina ed il compagno urlando ad alta voce che dovevano marcire in galera, che non erano degni di stare fuori dalle sbarre perché le avevano ammazzato una figlia. Loide Del Prete, va detto, ha preferito non presenziare all’udienza. Il processo inizierà il 6 novembre prossimo presso il tribunale di Latina.

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS