Frosinone – “Mondo di Babbo Natale”, protesta per le elevate tariffe | TG24.info
Aggiornato alle: 20:40 di Giovedi 16 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – “Mondo di Babbo Natale”, protesta per le elevate tariffe

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – “Mondo di Babbo Natale”, protesta per le elevate tariffe
23 Novembre
17:50 2016

 

 

 

 

Numerose famiglie protestano per l’elevato costo delle tariffe stabilite per l’evento Mondo di Babbo Natale organizzato presso la villa Comunale di Frosinone. A fare da portavoce a queste proteste il candidato sindaco, Vincenzo Iacovissi.

“Come noto – scrive Iacovissi in una nota  – il Natale rappresenta un momento di festa, oltre che di solidarietà tra le persone, e quindi ben vengano momenti capaci di coinvolgere i bambini nella celebrazione di questo periodo particolare dell’anno, ma risulta davvero inaccettabile che alcuni di essi vengano di fatto esclusi  a causa dei costi troppo elevati dei biglietti. In particolare, appare eccessivo il costo a persona, quando sappiamo che i bimbi sono giustamente accompagnati e quindi la presenza dei genitori, essendo obbligatoria, non può essere fonte di introito per gli organizzatori, e in ogni caso non può esserlo nella stessa misura prevista per i bimbi”.

“A ciò si aggiunga – continua il candidato Sindaco socialista – che fissare un importo di 10 euro a persona (genitori e bimbi) e di 7,50 per i residenti, da un lato scoraggia l’afflusso di visitatori dall’esterno (vero obiettivo per dare al capoluogo maggiore visibilità) e da un altro costituisce un ostacolo materiale anche per quelle famiglie che versano in condizioni di disagio economico, come purtroppo denunciato in molte statistiche sui redditi medi dei frusinati”.

“A fronte di tale situazione – conclude la nota – auspichiamo che l’Amministrazione solleciti gli organizzatori ad un contenimento delle tariffe, prevedendo ad esempio biglietti dal costo simbolico di 1 euro per le famiglie che versano in condizioni di difficoltà, e diminuendo ulteriormente i biglietti per i residenti, a 5,00 euro; oppure, infine, istituendo dei biglietti unici per famiglia in grado di consentire a più persone possibili di recarsi alla Villa comunale nel periodo natalizio. Anche per non realizzare una triste discriminazione tra bambini in base alle disponibilità economiche che stride con i valori di una festa nello stesso tempo religiosa e civile”.

(fonte: Comunicato Stampa)

  •  

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS