Aggiornato alle: 15:31 di 12 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Mascherine chirurgiche in vendita al pubblico, Magliocchetti scrive a Invitalia

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Mascherine chirurgiche in vendita al pubblico, Magliocchetti scrive a Invitalia
05 Maggio
23:38 2020

 

 

 

Mascherine chirurgiche in vendita al pubblico, il consigliere comunale Danilo Magliocchetti scrive all’amministratore delegato di Invitalia Domenico Arcuri.

<Come a tutti noto- ha dichiarato il politico locale in una nota- ,Lei sia in sede di Conferenza stampa, che nelle recenti occasioni di dibattito pubblico, ha sempre assicurato che, durante la cosiddetta Fase 2, su disposizione degli Organi di Governo, le mascherine sarebbero state vendute al pubblico al prezzo di 50 centesimi al netto dell’IVA, per usare le Sue precise parole. Di fatto, un totale di 61 centesimi.Ebbene, Le posso assicurare, sia per averlo constatato personalmente, sia per essermi stato riferito da decine di cittadini, della provincia di Frosinone, sia per averlo appreso dai principali organi di informazione nel resto d’Italia, che le cose non stanno in alcun modo così. La casistica, infatti, è particolarmente variegata.O le mascherine chirurgiche non sono proprio disponibili, o sono vendute a prezzi notevolmente superiori rispetto a quelli da Lei dichiarati,  oppure vengono rese disponibili in numero assolutamente limitato e comunque non al prezzo finale di 50 centesimi + IVA>. Secondo Magliocchetti i commercianti che hanno pagato le mascherine precedentemente a questa disposizione non voglio unificarsi alle indicazioni del Governo.

<Nel caso di specie- ha proseguito Magliocchetti , mi sia consentito dirlo, l’effetto annuncio ha determinato la scarsa credibilità di una iniziativa, pur certamente nobile nelle intenzioni, mascherine a prezzi popolari, ma che in
realtà non ha avuto applicazione e quindi credibilità. La soluzione? Secondo Magliocchetti bisogna trovare il modo di rimborsare, dietro ovviamente esibizione di fatture e documenti contabili comprovanti, il maggior costo sostenuto dai rivenditori, rispetto all’annunciato prezzo dei 50 centesimi +IVA, per indurli alla vendita delle mascherine ai Cittadini a questo prezzo>.

SOCIAL
LE PIU' LETTE