Frosinone – Magliocchetti: “Pronto soccorso della provincia lavorano più di quelli di Roma” | TG24.info
Aggiornato alle: 09:03 di Lunedi 10 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Magliocchetti: “Pronto soccorso della provincia lavorano più di quelli di Roma”

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Magliocchetti: “Pronto soccorso della provincia lavorano più di quelli di Roma”
29 Giugno
16:00 2017

 

 

 

L’edizione 2017 del Programma Regionale di Valutazione degli Esiti degli Interventi Sanitari (P.Re.Val.E.) con dati aggiornati al 31.12. 2016 per 197 indicatori, pubblicata in queste ore sul sito internet dedicato, per quanto riguarda i dati delle strutture di emergenza e urgenza del Lazio, testimonia, inequivocabilmente, quanto sia stato grande ed impegnativo, nel corso del 2016, il lavoro dei pronto soccorso della provincia di Frosinone e quindi di tutto il personale medico ed infermieristico.

In particolare, per quanto riguarda gli accessi alle varie strutture di emergenza e urgenza della provincia, il rapporto 2016 P.Re.Val.E. evidenzia questa situazione: P.S. ACCESSI TOTALI 2016 FROSINONE 49.281 CASSINO 38.379 SORA 27.057 ALATRI 25.488 TOTALE 140.205 La prima riflessione oggettiva, è che i pronto soccorso di Frosinone e Alatri, i 2 presidi dell’area nord della provincia quindi, da soli hanno totalizzato ben 74.769 accessi. Che sono uguali, o in alcuni casi superiori, ad importanti ospedali della Capitale, come vedremo di seguito, i cui bacini di utenza sono potenzialmente e notevolmente superiori a quelli ciociari. Infatti, se andiamo a considerare gli accessi alla ASL Roma C, il rapporto prevale 2016, evidenzia che il numero totale degli accessi è stato di 133.787, con la struttura del Sant’Eugenio che ha visitato 59.548 utenti Ed ancora, se consideriamo la ASL Roma D ha totalizzato in totale 129.878 accessi e l’ospedale più importante di quest’area, il San Camillo, ha totalizzato 76.662 accessi. La riflessione finale è che i 4 pronto soccorso della provincia di Frosinone lavorano più di quelli di importanti e popolose ASL di Roma, come la ASL Roma C e D, e la previsione di un DEA di II livello per lo Spaziani di Frosinone, non è una ipotesi meramente campanilistica o una richiesta estemporanea, ma una esigenza supportata da dati oggettivi e certificati e comparati con altri ospedali di Roma, già DEA di II livello, come il San Camillo. Danilo Magliocchetti Consigliere Comunale e provinciale di Frosinone.

Fonte comunicato stampa

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS