Aggiornato alle: 08:36 di Venerdi 10 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Lite tra due nigeriani finisce a coltellate

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Lite tra due nigeriani finisce a coltellate
10 Ottobre
16:54 2017

 

 

 

Il fatto è avvenuto oggi nel primo pomeriggio in una abitazione di viale Mazzini a Frosinone.

Ancora non è dato sapere i motivi che hanno indotto i due stranieri ad arrivare ad una aggressione così violenta. Di certo si sa che i soggetti coinvolti sono due nigeriani richiedenti asilo. Al momento sono stati entrambi trasportati dall’ambulanza all’ospedale di Frosinone per essere sottoposti alle cure del caso. Tutti e due si sarebbero feriti utilizzando un coltello da cucina. Sul posto gli agenti della sezione volante agli ordine del dirigente Flavio Genovesi che ha avviato le opportune indagini.

L’accaduto è stato subito commentato del consigliere provinciale Gianluca Quadrini.  “La situazione a Frosinone e provincia è davvero fuori controllo. Si assiste ogni giorno ad episodi malavitosi che vedono protagonisti migranti presenti ovunque in ogni angolo delle città con tutto ciò che ne deriva in termini di impatto e sostenibilità sociale. Le continue risse che si stanno verificando in Ciociaria incutono paura tra la gente, trasformandosi in elementi di forte disturbo e di pericolo specie per donne, anziani e bambini. Per questo occorrono seri provvedimenti e rafforzamenti del comparto sicurezza per tutelare l’incolumità pubblica. Anche a Cassino si sono verificati episodi vandalici che hanno visto protagonisti ragazzi immigrati che giornalmente saccheggiavano i contenitori per la raccolta indumenti usati lasciando nelle vicinanze sporcizia e abiti non di loro gradimento, costringendo l’amministrazione comunale a ritirare gli stessi contenitori per ovviare allo scempio perpetrato nelle strade della città. Dove ci sono delle tensioni bisogna agire con ‘puzzle’ di interventi che non siano solo il presidio delle forze dell’ordine ma anche ricreare una serie di opportunità per i quartieri affinché non si sentano trascurati. Su questo è necessario un impegno di tutte le istituzioni per mettere in campo a livello locale, nazionale ed europeo, misure efficaci e rigorose, che tengano insieme la disponibilità all’accoglienza con la necessità di parametrarla alle reali possibilità del Paese”.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE