Frosinone – Emergenza strade, il Presidente ACI scrive al Prefetto | TG24.info
Aggiornato alle: 10:28 di Martedi 18 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Emergenza strade, il Presidente ACI scrive al Prefetto

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Emergenza strade, il Presidente ACI scrive al Prefetto
07 Marzo
20:32 2018

 

 

 

Iil Presidente di ACI Frosinone, avv. Maurizio Federico, scrive al Prefetto: Interventi non più differibili, urge presa di coscienza degli enti gestori delle strade. Plaudo all’azione tempestiva del Presidente Pompeo

<<In qualità di Presidente dell’Automobile Club Frosinone, ente pubblico non economico che ha, tra i propri fini statutari quello di “studiare i problemi automobilistici, formulare proposte, dare pareri in tale materia su richiesta delle competenti Autorità ed opera affinché siano promossi e adottati provvedimenti idonei a favorire lo sviluppo dell’automobilismo; presidiare i molteplici versanti della mobilità, diffondendo una cultura dell’auto in linea con i principi della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile, della sicurezza e della valorizzazione del territorio; nel quadro dell’assetto del territorio collaborare con le Autorità e gli organismi competenti all’analisi, allo studio ed alla soluzione dei problemi relativi allo sviluppo ed alla organizzazione della mobilità delle persone e delle merci, nonché allo sviluppo ed al miglioramento della rete stradale, dell’attrezzatura segnaletica ed assistenziale, ai fini della regolarità e della sicurezza della circolazione”, vista la gravità della situazione della rete viaria in provincia di Frosinone, mi sono permesso di scrivere a S. E. il Prefetto di Frosinone, d.ssa Emilia Zarrilli, per chiederle un intervento urgente sul tema che ritengo non più differibile e per metterci a disposizione per qualsiasi iniziativa vorrà intraprendere, confidando nella costante disponibilità e sensibilità sui temi della prevenzione e della tutela della salute pubblica dimostrata in tutte le occasioni in questi anni.

Le straordinarie precipitazioni atmosferiche che hanno funestato il nostro territorio e che continuano incessanti, infatti, hanno dato un colpo di grazia alla rete viaria in innumerevoli zone del nostro territorio, tanto che il nostro programma “SegnalACI il disservizio”, rivolto ai cittadini e agli utenti della strada per segnalazioni circa problematiche, piccole o grandi, delle strade, ha visto un aumento esponenziale di richieste di intermediazione da parte di cittadini. Dal momento, però, che non si tratta più di singoli fenomeni bensì di un vero e proprio problema di carattere generale riportato da tutti i mezzi di comunicazione e dai social, ho chiesto a S.E. di farsi portavoce presso i Sindaci e gli altri enti gestori di strade (Provincia, Astral, Anas, ASI), affinché inseriscano nei propri piani a breve, medio e lungo termine, la manutenzione urgente della rete viaria, dando precedenza a questa tematica nella pianificazione, che siamo consapevoli essere davvero difficile di questi tempi, degli stanziamenti di bilancio di ciascuna struttura.

Non posso non accogliere con estremo favore, a questo riguardo, l’intervento di oggi del Presidente della Provincia di Frosinone, Antonio Pompeo, che ha subito preso di petto il problema individuando interventi urgenti sulle strade di propria competenza e chiedendo ad Astral altrettanto impegno per quelle a gestione regionale. La manutenzione stradale, del resto, è parte integrante della lotta alle morti su strada, dal momento che oltre alla puntuale manutenzione dei veicoli, l’altra variabile che influisce molto sul tasso di incidentalità è proprio lo stato di manutenzione del manto stradale, così come della segnaletica orizzontale e verticale e via discorrendo. Sul primo punto, quello che riguarda i veicoli, noi di ACI agiamo grazie al progetto “Invita Revisione”, che ricorda gratuitamente agli automobilisti la scadenza della propria revisione; sul fronte della sensibilizzazione culturale degli utenti della strada, invece, agiamo con costanti interventi di formazione ed informazione in tutte le scuole di ogni ordine e grado, con gli eventi pubblici, con le pubblicazioni ed, infine, sul tema odierno della manutenzione della rete stradale, non possiamo far altro che intercedere con gli enti preposti affinché investano tempo e risorse in quest’opera davvero cruciale per la vita di tutti Noi, dal momento che ogni cittadino è anche utente della strada, o perché vi cammina, o perché vi transita a bordo di biciclette, motoveicoli, autoveicoli, mezzi di lavoro o, infine, in quanto “trasportato” come nel caso di bambini, anziani o malati>>.

 

Ey

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS