Aggiornato alle: 12:10 di Mercoledi 15 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Detenzione di armi da guerra, imprenditore assolto

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Detenzione di armi da guerra, imprenditore assolto
31 Maggio
13:10 2020

 

 

 

Detenzione abusiva di armi da guerra.

Questa l’accusa mossa all’imprenditore di Veroli Tommaso Coratti  di 76 anni, fondatore della Tac ecologica.

La vicenda ha inizio il 12 giugno 2019 quando l’uomo subisce una perquisizione nel contesto di una inchiesta romana che portò all’arresto di due componenti della sua famiglia, Santa e Alfredo Coratti. Entrambi accusati di traffico illecito di rifiuti che riguardava il centro di trasferenza di Piglio. La DDA di Roma nell’eseguire i due provvedimenti di custodia cautelare in carcere e agli arresti domiciliari, perquisisce anche la casa dell’anziano genitore. Qui trova numerosi proiettili risalenti alla seconda guerra mondiale ed un fucile risalente sempre al quel periodo bellico perfettamente funzionante. Scatta il sequestro e l’accusa di detenzione abusiva di armi da guerra. Ieri mattina davanti al gup l’anziano imprenditore fondatore della Tac Ecologica è stato prosciolto in quanto il difensore, l’avvocato Giampiero Vellucci, ha dimostrato che quelle armi anche se funzionanti appartenevano ad un collezionista ed avevano un ruolo amatoriale. Non c’era mai stata alcuna volontà da parte del suo assistito di detenere abusivamente delle armi. Si trattava soltanto di mantenere il ricordo di una guerra concomitante alla sua data di nascita. Il giudice ha accolto la tesi difensiva ed ha prosciolto l’imputato da tutte le accuse.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE