Frosinone – Cosilam, Saf e Provincia: appello ai sindaci | TG24.info
Aggiornato alle: 08:00 di 1 Agosto 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Cosilam, Saf e Provincia: appello ai sindaci

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Cosilam, Saf e Provincia: appello ai sindaci
26 Luglio
19:31 2018

 

 

 

 

 

Cosilam – SAF – Provincia: mai attenti ai bisogni del territorio, super vigili per le poltrone. L’appello ai sindaci per le elezioni provinciali. La nota, diramata poco fa, è a firma del Coordinamento Comitati Possibile della provincia di Frosinone.

<<Due chimiche appaiono invincibili nella provincia di Frosinone. Una certamente tossica, l’altra sicuramente dannosa. In questo territorio in cui l’aria (si pensi ai miasmi della zona Cantinella a Ceccano, o delle aree tra Pontecorvo, Colfelice, San Giovanni In Carico, Roccasecca), l’acqua del fiume Sacco e la terra bagnata da questo stesso fiume sono avvelenati, il tessuto sociale e produttivo della nostra provincia, tutti i giorni, viene attaccato da una sostanza, alla lunga letale, che è la politica delle alleanze, ormai neanche più tanto segreta, per la spartizione e spoliazione di questo pezzo dell’Italia tra la destra guidata da Forza Italia e il PD.

E mentre in due anni questa classe dirigente fatta di uomini e donne, organismi di partito, eletti a tutti i livelli, non è stata capace (?) di accorgersi che veniva accorpata la centrale operativa del 118 di Frosinone a quella di Latina, non è capace di ripensare la sanità del nord della nostra provincia integrandola con la confinante parte della provincia di Roma, non è capace di pensare ad un collegamento veloce con la capitale, a noi di Possibile pare che mai e poi mai si distrae quando si tratta di creare un quadro ampissimo di interessi personalissimi da preservare. C’è da trovare una sistemazione a Mario Abruzzese, non più consigliere regionale, quasi parlamentare? In soccorso corre Francesco De Angelis, che riconoscente verso Forza Italia per la sua presidenza dell’ASI, pratica il proprio soccorso (una volta) rosso al capo corrente di Forza Italia per la fresca presidenza del Cosilam. Il vice responsabile nazionale degli enti locali di Forza Italia Mario Abruzzese, che è persona educata, ricambierà cercando di fare approvare il bilancio della Società Ambiente Frosinone, società che appartiene ai comuni ciociari e alla Provincia in parti uguali, per la quale in questi giorni si sta cercando di evitare che i cittadini paghino conguagli per il 2015, 2016 e 2017(!). Conguagli che si dovrebbero per altri inguacchi combinati dalla politica regionale PD a ridosso delle elezioni regionali.

Tutto questo ribollire di elementi chimici è in una provetta, quella della provincia di Frosinone, dove di fatto PD e le varie destre guidate da Forza Italia governano insieme da anni. Provincia che proprio in questi giorni è stato comunicato voterà un nuovo presidente a fine ottobre e un nuovo consiglio a gennaio. Una elezione di secondo livello in cui i protagonisti, gli elettori, saranno di nuovo sindaci e consiglieri comunali.

Ecco, a proposito, e i sindaci? In tutta questa enorme reazione chimica provinciale: i sindaci? Tutti temono che mettere in discussione questo sistema di gestire la cosa pubblica possa portare, per vendetta, a far cadere la propria amministrazione? Tutti hanno paura che si chiuda il rubinetto della Regione Lazio? Non sono solo i comitati di Possibile della Provincia di Frosinone, o tutta la sinistra di questo territorio, a chiedere di avviare un processo di liberazione da queste logiche e da questi meccanismi. Sono i sindaci che i cittadini guardano tutti i giorni. Così come hanno costruito alleanze nel proprio comune per essere eletti, a loro chiediamo di costruire una grande alleanza civica e progressista in questa provincia per predicare e praticare un altro modo di gestire società e enti pubblici importanti per la vita delle persone. Già oggi in molti comuni si sta affermando una generazione di consiglieri comunali, di cittadini, che li seguirà. A tutti loro Possibile si appella per preparare l’antidoto a questi veleni che da anni inquinano la provincia di Frosinone. Noi faremo la nostra parte>>.

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

SOCIAL
TOP NEWS