Aggiornato alle: 04:00 di 29 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Cosap, l’Associazione Codici chiede alla Provincia di rivedere l’applicazione

 ULTIME NOTIZIE
Frosinone – Cosap, l’Associazione Codici chiede alla Provincia di rivedere l’applicazione
16 Dicembre
12:45 2019

 

 

 

 

L’Associazione Codici” – dichiarano in una nota gli Avvocati Giammarco Florenzani e Roberto Tofani, rispettivamente Segretario Provinciale e Responsabile Sportello Legale dell’associazione – “ha riscontrato in molti casi l’erronea applicazione della Cosap per le annualità dal 2013 al 2016 da parte della Provincia di Frosinone che sta provvedendo a richiedere, in maniera indiscriminata, il canone di occupazione per il passo carrabile anche ai cosiddetti accessi a raso”.

“Il canone per i predetti accessi, come noto, non è dovuto poiché nessun servizio è fornito dall’Ente al cittadino ed alcuna opera è stata edificata per realizzarlo. In qualcuno dei casi esaminati il canone dell’accesso a raso, che immetteva ad una strada vicinale, è stato addirittura applicato a tutti i proprietari di abitazione ivi presenti.
Si consideri inoltre che sia la Corte di Cassazione Sez. Civile con Sent. 18108/2016 sia la Corte di Appello di Roma Sez. Civile con Sentenza 4892/17 hanno stabilito l’illegittimità dell’applicazione della Cosap per gli accessi a raso.

Per quanto detto si chiede alla Provincia di Frosinone ed all’ufficio preposto di aprire un confronto con i contribuenti e procedere, nei casi di accesso a raso documentato con allegati fotografici e nei casi in cui il cittadino si trovi in una delle situazioni di agevolazione, all’annullamento degli avvisi o delle cartelle, anche in considerazione delle molteplici sentenze di merito e di legittimità.”

(fonte: Comunicato Stampa)

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS